criminalità organizzataItaliaMafia

SALVATORE BORSELLINO A «OGGI»: «MIA COGNATA AGNESE È STATA A LUNGO IN SILENZIO PER PROTEGGERE I SUOI FIGLI»

Anticipazioni dal numero in edicola da mercoledì 8 maggio

oggi cover
«Mia cognata ha parlato solo dopo 17 anni. È rimasta in silenzio per proteggere i suoi figli. Non me lo ha mai detto esplicitamente ma spesso ripeteva strane frasi: “Se si sapesse tutto… ma non si può parlare perché questi si vendicano anche sui bambini”. Negli anni, le sue paure mi hanno fatto pensare a delle minacce».
Lo dichiara Salvatore Borsellino al settimanale OGGI, in edicola da mercoledì 8 maggio. Il fratello del magistrato ucciso in via D’Amelio parla della vedova del giudice, comparsa nei giorni scorsi, ma anche delle clamorose affermazioni del collaboratore di giustizia Gaspare Mutolo, secondo il quale il magistrato Giuseppe Ayala fu agganciato e condizionato dalla mafia.
«Anche a me Mutolo disse quelle cose. Ci siamo visti due volte, su sua richiesta… Mi ha detto di essere stanco di sentire Ayala definirsi “amico di Giovanni e Paolo” “Mi devo togliere la soddisfazione di dire in faccia ad Ayala quello che ha fatto. Sono pronto a un confronto pubblico con lui”. Le parole di Mutolo mi hanno sconvolto», dice Salvatore Borsellino a OGGI.

Non resta che attendere la replica di Ayala.

 

Tag

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close