GalleryGiustiziaNotizie flashPanoramasocietà

Ecco il Cecot, il carcere più grande d’America: è l’incubo di ogni detenuto – FOTO E VIDEO CHOC

Inaugurato il carcere più grande d’America in El Salvador: ospiterà 40 mila detenuti. I primi 2 mila sono già arrivati e la presidenza della Repubblica si vanta del trattamento disumano cui sono sottoposti facendo girare video e post della detenzione degna di un lager

E la domanda nasce spontanea: chi è il delinquente?

cecot carcere el salvador

Il carcere più grande d’America si chiama Cecot, ovvero Centro per il confinamento del terrorismo. È situato a Tecoluca, nel dipartimento di San Vicente, in El Salvador.

Gli scacchi in carcere: così viene insegnato il gioco dietro le sbarre – GUARDA

IL CARCERE

È pensato per ospitare fino a 40 mila detenuti. È composto da otto edifici, tutti in cemento armato e si estende per uno spazio spazio equivalente a quello di 33 campi di calcio. Conta su 19 torri di guardia e recinzioni elettrificate a 15.000 volt. Ed è protetto da 600 uomini dell’esercito e 250 della polizia nazionale.

 

Alfredo Cospito e il 41 bis, che in Italia somiglia alle accise – GUARDA

LE BANDE

E i primi 2 mila sono già arrivati: si tratta di presunti membri delle tante bande criminali del Paese, le cosidddette pandillas, a causa delle quali il governo ha decretato lo Stato d’emergenza dal 27 marzo 2022. Il presidente della Repubblica Nayib Bukele ha deciso di reprimerle con la forza: dopo un’ondata di sangue che fece registrare 87 omicidi in soli 3 giorni, Bukele ha fatto arrestare dall’aprile scorso qualcosa come 63 mila persone.

 

La foto segnaletica della sexy detenuta in tuta da Kill Bill scatena i social: “Rovina anche me!” – GALLERY

DIRITTI SOSPESI

In questa maxi operazione di polizia le organizzazioni umanitarie registrano però anche migliaia di denunce di abuso di potere e arresti arbitrari, quasi 100 persone morte durante la custodia. Dieci giornalisti contrari al metodo e che volevano scrivere dell’argomento hanno dovuto lasciare il Paese nel 2022, dato che la pubblicazione di informazioni relative alle bande può portare, in base alle nuove normative, fino a 15 anni di carcere.

 

Tutte in posa per la foto segnaletica: le detenute più sexy del mondo – GUARDA

LA DETENZIONE

Secondo il Daily Star i detenuti del Cecot potranno lasciare la cella solo per udienze legali in videoconferenza o per essere trasferiti in isolamento in un’altra cella non illuminata e senza finestre. Ci sono 32 celle da 100 metri quadrati e per il ministro ministro dei Lavori Pubblici, Romeo Rodriguez, ognuna di esse ospiterà oltre 100 detenuti. Solo che sarebbero dotate di appena 2 lavandini e 2 gabinetti ciascuna.

Vieni a delinquere da noi! Le carceri più lussuose del mondo  – GALLERY

Stando sempre alle informazioni del quotidiano “non ci sono materassi su cui dormire, e questo non è nemmeno il peggio, dato che un sorprendente 20% di loro non avrà affatto un letto”.

VENDETTA DI STATO

Quel che è certo è che le immagini e i video che vedete qui non sono quelli di denuncia di trattamento disumano dei detenuti da parte di qualche ong: sono firmate dalla presidenza della Repubblica di El Salvador ed è proprio questa a farle girare sui social come un vanto.

Cerchi giacche strane? Ecco le giacche più pazze del mondo! – GUARDA

Dopo il trasferimento dei primi detenuti, ovvero i membri delle bande Salvatrucha e Barrio 18, Bukele ha scritto su Twitter, accompagnando il messaggio con il video che vedete sotto: «Oggi all’alba, in un’unica operazione, abbiamo trasferito i primi 2.000 membri della banda al Centro per il confinamento del terrorismo (CECOT). Questa sarà la loro nuova casa, dove abiteranno per decenni, confusi, incapaci di fare più del male alla popolazione. Continuiamo…»

 

I detenuti al carcere Cecot

I detenuti sono costretti a muoversi solo con i boxer, ammassati come bestiame, umiliati come in un lager. E il ministro della Sicurezza Gustavo Villatoto ha dichiarato: «Stiamo eliminando questo cancro dalla società… Sappiate che non uscirete mai dal CECOT, pagherete per quello che siete… codardi terroristi».

Breaking Bad Style: oggetti di culto di una delle serie tv più amate – GUARDA

Ecco le inquietanti fotografie:

(clicca su un’immagine e sfoglia la gallery)

Più che di fronte alla giustizia, ci troviamo davanti alla vendetta di uno Stato. E la domanda nasce spontanea: chi è il delinquente?

Manuel Montero

L’ultimo libro di Manuel Montero è “Wuhan – virus, esperimenti e traffici oscuri nella città dei misteri”, uscito in allegato a Il Giornale e disponibile in ebook per Algama – QUI

blank TELEFILM MALEDETTI: Dagli allori al dimenticatoio: le star della vecchia tv finite malissimo blank

 

Manuel Montero

Manuel Montero scrive da vent’anni per diversi settimanali nazionali. Ha pubblicato nel 2019, per Algama, Fenomeni Paranormali Italiani, in cui ha raccontato storie di cronaca, fatti ed eventi apparentemente incredibili, raccolti in prima persona negli anni sulla Penisola. In allegato a Il Giornale (e in ebook per Algama) sono invece usciti i volumi Telefilm Maledetti, dove l’autore narra la triste fine di alcuni dei più amati protagonisti di telefilm degli anni Settanta e Ottanta. E Wuhan - Virus, esperimenti e traffici oscuri nella città dei misteri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie