Notizie flashsocietàX files

“Gli Usa hanno in mano astronavi extraterrestri. E un accordo con loro”

Le rivelazioni choc di un ex ufficiale pluridecorato dell’esercito americano sugli extraterrestri scatenano gli appassionati di ufo

A pochi mesi dal giallo dei velivoli sconosciuti sui cieli degli Usa, si riapre il dibattito. E gli ufologi italiani ricordano il misterioso ufo lombardo, classificato top secret dal Duce e che sarebbe stato portato a Washington

extraterrestri
Da Cronaca Vera

Gli extraterrestri sono tra noi. Con le loro astronavi. E hanno un accordo con gli Stati Uniti. No, non è la trama di un nuovo film di fantascienza. E non sono i deliri del solito mitomane di turno, ma le affermazioni choc di David Charles Grusch, 36 anni, ex ufficiale pluridecorato dell’esercito americano, che mette a rischio la sua reputazione e la sua carriera con frasi che lasciano tutti senza parole. O quasi.

Gli ufo americani e le rivelazioni choc dell’ex pilota alla Cnn: “Ecco cos’ho visto” – GUARDA

Il dibattito sull’argomento si è riaperto infatti lo scorso febbraio, quando sui cieli americani furono abbattuti tre oggetti non identificati. Il generale Glen VanHerck, comandante del North American Aerospace Defense Command e del US Northern Command, disse al New York Post di non poter escludere che fossero alieni. Alcuni senatori americani chiesero un’inchiesta bipartisan e furono messi al lavoro il Pentagono, la Federal Aviation Administration, il Department of Homeland Security e altre agenzie governative.

Il giallo degli ufo non è chiuso: cosa c’era davvero sui cieli americani? – GUARDA

ufo
Da Cronaca Vera

Ma poi liquidarono la vicenda sostenendo che in realtà i tre oggetti distrutti sul lago Huron altro non erano che palloncini da 12 dollari. Tra tutte le spiegazioni possibili, certamente la più risibile: era infatti stato diffuso l’audio dei piloti, i quali, stupefatti, per ben 24 minuti, dicevano: «Non sappiamo cosa sia».

Ufo abbattuto dagli Usa, l’audio choc dei piloti: “Non sappiamo cosa sia” – ASCOLTA

I casi sono due: o sui jet l’esercito degli Stati Uniti mette dei dilettanti allo sbaraglio che non sanno riconoscere un palloncino da 12 dollari da un velivolo non identificato, oppure il governo americano mentì. Anche perchè, per abbatterli, furono usati missili da 400 mila dollari. C’era poi un rapporto governativo diffuso a inizio anno, secondo il quale ci sono 171 episodi di ufo attualmente inspiegabili, la gran parte dei quali verificatisi dal 2021.

Ufo abbattuto sul lago Huron, in America è il panico: “Aprite un’inchiesta bipartisan” – GUARDA

Nemmeno un mese più tardi, l’ex pilota e ingegnere dell’esercito Ryan Graves, parlò alla Cnn della sua esperienza tra il 2009 e il 2019 e raccontò di «velivoli che si muovevano alla velocità del suono senza apparenti mezzi di propulsione». Cosa attualmente impossibile per la tecnologia terrestre:

Ufo, misteriosa sfera metallica arenata su una spiaggia giapponese – VIDEO

IL PATTO CON GLI EXTRATERRESTRI

E ora arrivano le dichiarazioni di Grusch, decorato in Afghanistan, veterano della National Geospatial-Intelligence Agency (NGA) e del National Reconnaissance Office (NRO), per tre anni alla Task Force sugli Ufo e poi, fino al 2022, ai vertici dello stesso NGA. Ebbene, parlando al programma NewsNation, costui dice di aver visto foto e letto rapporti top secret stando ai quali l’amministrazione americana avrebbe tenuto segreta la presenza di “veicoli spaziali” costruiti da una “intelligenza non umana” che sono “atterrati o si sono schiantati” sulla Terra.

Sono arrivati gli alieni? Il generale americano sugli ufo abbattuti: “Non è da escludere” – GUARDA

blankFenomeni Paranormali Italianiblank

 

Da decenni raccoglierebbe i rottami di velivoli alieni. E sarebbero stati recuperati anche i corpi dei piloti da astronavi grandi quanto un campo di calcio e formati da “metallo atomico estremamente strano, pesante”. Infine, dice addirittura che esista “un accordo tra l’amministrazione americana e gli extraterrestri”. Alle sue parole si aggiungono quelle di Jonathan Gray, ufficiale della United States Intelligence Community in servizio per il National Air and Space Intelligence Center (NASIC): «Il fenomeno dell’intelligenza non umana è reale. Non siamo soli. I recuperi di questo tipo non sono limitati agli Stati Uniti. Questo è un fenomeno globale, eppure una soluzione globale continua a sfuggirci».

ufo
Da Cronaca Vera

L’UFO DI MUSSOLINI

Ma tutto nascerebbe in Italia. Raccontano infatti all’Adnkronos Roberto Pinotti, presidente del Centro Ufologico Nazionale Vladimiro Bibolotti, presidente del Consiglio della Federazione Internazionale di Studi Avanzati: «Luis Elizondo, il militare e agente segreto Usa che ha avviato nel 2017 il processo che nel 2021 ha definitivamente sdoganato la realtà degli Ufo, oggi ufficialmente indicati come mezzi tecnologici avanzati sotto controllo intelligente e di ignota provenienza, ha indicato quello del 1933 come un evento che all’Intelligence Usa risulta effettivamente verificatosi».

ufo
Da Cronaca Vera

E cosa successe nel 1933? Veniva recuperato un ufo (all’epoca denominato vnc, ovvero veicolo non convenzionale) nei pressi di Magenta, nel milanese. «Il Governo fascista secretò l’evento ritenendolo un rivoluzionario mezzo aereo di un’altra Potenza europea e ne affidò lo studio ad un team di esperti denominato “Gabinetto RS/33” (sigla in cui RS sta per “Ricerche Speciali” e 33 è l’anno di nascita del gruppo) guidati dal Presidente della Regia Accademia d’Italia Guglielmo Marconi, che effettuò senza successo studi di retroingegneria tesi a replicare la tecnologia del mezzo recuperato».

EXTRATERRESTRI VERSO WASHINGTON

Si trattava del primo ufo mai recuperato, che fu portato a fine guerra negli Stati Uniti dai servizi segreti. La vicenda emerse nel 1996, quando un discendente dei componenti del Gabinetto RS/33 mandò una serie di documenti autentici a Pinotti sul caso. Pinotti ne fece un libro per Mondadori insieme ad Alfredo Lissoni dal titolo “Luci nel cielo: vnc, gli ufo del ventennio”, secondo il quale gli avvistamenti anomali in Italia proseguirono.

blankLuci nel cielo. VNC, gli UFO del ventennio. Nuova ediz.blank

 

Grusch «ha quindi appena confermato in toto quanto già emerso e presentato nel libro e tutto questo comporta il fatto che il fenomeno retrodata la questione degli Ufo dagli Usa del 1947 all’Italia del 1933. Chi in Italia fosse al corrente di altri elementi probanti sarebbe bene venisse lui pure allo scoperto».

Quando i lettori comprano attraverso i link Amazon ed altri link di affiliazione presenti sul sito - nei post in cui è presente un prodotto in vendita - Fronte del Blog potrebbe ricevere una commissione, senza però che il prezzo finale per chi acquista subisca alcuna variazione.

Cronaca Vera

Dal 1969 in edicola. Costa poco e dice tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie