DelittiNotizie flashsocietà

Mikhail Popkov, l’ex poliziotto e più feroce serial killer russo: “Fatemi andare in Ucraina”

Mikhail Popkov, serial killer e necrofilo noto come “Il lupo mannaro” e “Il maniaco di Angarsk”, reo confesso di 83 omicidi, vuole andare a combattere in Ucraina

Mikhail Popkov
Youtube

Mikhail Popkov, serial killer, stupratore e necrofilo russo, reo confesso dell’omicidio di 83 donne, sogna di entrare nell’esercito.

 

Mostro di Firenze, l’avvocato Fioravanti: “Riaprire il caso dell’omicidio Malatesta” – VIDEO

La chiamata alle armi

Da tempo si vocifera che l’oligarca Yevgeni Prigozhin, a capo del feroce gruppo Wagner, stia cercando nelle carceri volontari da mandare al fronte. Secondo alcuni sarebbero già 40 mila i detenuti reclutati. E Mikhail Popkov deve aver fiutato l’opportunità.

 

John Wayne Gacy, la vera storia del serial killer che si vestiva da pagliaccio – GUARDA

Di certo, uno come lui si troverebbe bene in mezzo ad un gruppo mercenario che ha ucciso a martellate un soldato che non voleva più combattere, filmandone il massacro e commentandolo con le parole di Prigozhin: «Un cane merita una morte da cane».

blank blank

 

Jeffrey Dahmer, la vera storia del cannibale che terrorizzò la città di Happy Days – GUARDA

Mikhail Popkov il lupo

Ma chi è Mikhail Popkov? Cinquantotto anni il prossimo marzo, è un ex poliziotto che tra il 1992 e il 2010 avrebbe ucciso 83 donne. Tanti ne ha confessati. Ma è stato condannato “solo” per 78 di quei deitti. Soprannominato Il lupo mannaro e Il maniaco di Angarsk, i suoi crimini furono particolarmente brutali.

Mikhail Popkov
By Unknown – Fair use, https://en.wikipedia.org/w/index.php?curid=57786184

Il modus operandi quasi sempre lo stesso: individuava ragazze sole la sera e, in divisa da poliziotto, offriva loro un passaggio sull’auto di servizio. In realtà le portava poi in posti isolati, dove le uccideva dopo averle torturate con coltelli, asce, mazze da baseball e cacciaviti. Quindi le mutilava e le violentava, prima e dopo morte.

Storie incredibili di serial killer – SPECIALE

blank blank

 

L’incredibile storia di Aleksandr Picuskin, il serial killer della scacchiera che non finì mai il suo “gioco” – GUARDA

Il movente

Quando lo arrestarono, disse che il suo intento era quello di «ripulire le strade dalle prostitute» e che «commettendo gli omicidi, sono stato guidato dalle mie convinzioni interiori». Riteneva immorale che le donne andassero alle feste senza accompagnatore: bastava questo per farlo infuriare e far scattare in lui l’istinto omicida. S’inventò un tradimento della moglie e pensò di vendicare un adulterio mai esistito, uccidendo senza pietà.

 

Ted Bundy, la vera storia del serial killer più famoso d’America – GUARDA

Secondo lo psichiatra di Angarsk Alexander Grishin, fu traumatizzato da bambino nel crescere con una madre alcolizzata e forse violenta. Tanti ne chiesero la pena di morte che tuttavia, in Russia, è da tempo soggetta a moratoria.

blank Breaking Bad Heisenberg Head Shot Sketch Maglietta blank

 

Il mio sogno

Di fatto, il canale televisivo di Stato Vesti Irkutsk ha pensato proprio ora di intervistarlo. E lui ha chiesto di essere mandato al fronte ucraino, vantando una lunga esperienza in radioelettronica al tempo della leva e quella da poliziotto.

«Qual è il tuo sogno?» gli hanno chiesto.
«Entrare nell’esercito. Non esiterei a farlo».

Manuel Montero

L’ultimo libro di Manuel Montero è “Wuhan – virus, esperimenti e traffici oscuri nella città dei misteri”, uscito in allegato a Il Giornale e disponibile in ebook per Algama – QUI

blank blank

 

 

 

 

Manuel Montero

Manuel Montero scrive da vent’anni per diversi settimanali nazionali. Ha pubblicato nel 2019, per Algama, Fenomeni Paranormali Italiani, in cui ha raccontato storie di cronaca, fatti ed eventi apparentemente incredibili, raccolti in prima persona negli anni sulla Penisola. In allegato a Il Giornale (e in ebook per Algama) sono invece usciti i volumi Telefilm Maledetti, dove l’autore narra la triste fine di alcuni dei più amati protagonisti di telefilm degli anni Settanta e Ottanta. E Wuhan - Virus, esperimenti e traffici oscuri nella città dei misteri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie