Notizie flashPoteriSalutesocietà

Green Pass, verso una proroga a vita? Il video di Giorgia Meloni e quel racconto di fantascienza profetico…

(continua dopo la pubblicità)

Giorgia Meloni tuona contro il nuovo Dpcm che proroga il Green Pass di ulteriori 18 mesi e si chiede: “Vuol dire che dobbiamo fare anche una quinta, sesta, settima, ottava dose?”. Ecco cosa narrava, moltissimi mesi fa, il racconto di fantascienza “Il richiamo numero 16”

blank

Matteo Salvini, sui social per lui è una Caporetto: tempesta di commenti negativi dopo il super green pass – GUARDA

Green Pass a vita? È la sensazione di Giorgia Meloni, che su Tik Tok ha diffuso un video piuttosto eloquente (qui sotto e in cima al post) a proposito della proroga di 18 mesi della certificazione verde, nonostante, peraltro, la malattia sia diventata molto meno grave:

 

Un Green Pass per tutte le stagioni – GUARDA

Ottava dose?

Ecco cosa dice la leader di FDI: “Nel bel mezzo di una crisi internazionale, di una guerra, e di una totale emergenza sul piano economico che vede aumentare le bollette di oltre il 100% e che vede l’aumento dei costi delle materie prime e probabilmente dei generi di prima necessità che cosa fa il ‘governo dei migliori’? Vara un decreto del presidente del Consiglio dei ministri, quindi senza dibattito parlamentare per prorogare il green pass di 18 mesi, ulteriormente prorogabili di altri di 18, quindi fino al gennaio 2025. Una follia priva di senso e senza alcuna evidenza scientifica. Vuol dire che dobbiamo fare anche una quinta, sesta, settima, ottava dose?”.

Il Green Pass e la leggenda dell’uomo che si vaccinò otto volte – GUARDA

blank

Prof. Marco Cosentino, choc al Senato: “Ecco la verità sullo studio alla base del green pass” – GUARDA

(continua dopo la pubblicità)

Il racconto di fantascienza

Per vedere la fantascienza coincidere con la realtà bisognerebbe arrivare a 16 dosi. Molti mesi fa, su Fronte del Blog apparve infatti un racconto di Manuel Montero, dal titolo “Il richiamo numero 16” che ipotizzava la trasformazione da Green Pass in Green Card, utile ad ogni scopo soprattutto fiscale italiano, così come accade con il Sistema di Credito Sociale in Cina. – GUARDA

Il racconto è stato sceneggiato da Radio Libertà – GUARDA

E c’è anche una versione video – GUARDA

blank

POLMONITI DA GREEN PASS – GUARDA

La proroga tecnica

Repubblica, dopo aver constatato che effettivamente il 2 marzo è stato approvato un Dpcm sulla proroga di 18 mesi della certificazione verde, prende per buone le parole del ministero della Salute:

Dal ministero della Salute spiegano però che si tratta soltanto di un aggiornamento tecnico che garantisce una durata lunga a chi ha fatto tutte le dosi, richiamo compreso, senza dover rivedere la norma ogni sei mesi. Al momento infatti il Green Pass, parallelamente all’affievolirsi della pandemia e nonostante il rialzo di casi degli ultimi giorni, è in dismissione.

La proroga tecnica insomma non è necessariamente collegata a una proproga del suo uso. Anzi. Cosa poi accadrà in autunno, con il Certificato e con eventuali richiami annuali del vaccino, è ancora presto per stabilirlo in maniera definitiva. E non è detto che si decida di applicare la stessa soluzione. Dipende anche da cosa stabilirà l’Unione europea.

Quella sporca ultima dose (di vaccino) – GUARDA

In realtà “proroga tecnica” non significa assolutamente nulla. Vuol dire semplicemente che il Green Pass è sempre lì.

(continua dopo la pubblicità)

***

L’ultimo libro di Manuel Montero è “Wuhan – virus, esperimenti e traffici oscuri nella città dei misteri”, uscito in allegato a Il Giornale e disponibile in ebook per Algama, QUI

COVID – GLI APPROFONDIMENTI SUL COVD DI FDB | I DOCUMENTI ISTITUZIONALI

I nostri ebook blank
(continua dopo la pubblicità)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie