Notizie flashPoterisocietàSpettacolo

Beppe Grillo la spara grossa: “Reddito di cittadinanza a tutti e via le pensioni”. Ma sbaglia i conti

Beppe Grillo torna a fare spettacoli. E lancia la sua proposta: “Il reddito di cittadinanza lo darei a tutti, ricchi e poveri, 1.500 euro a tutti”. Ma i conti non tornano

beppe grillo facebook
Facebook

Beppe Grillo è tornato a fare spettacoli, in tour con “Io sono il peggiore di tutti”. L’Ansa era presente alla prima di Orvieto e ha riportato la sua ultima proposta: reddito di cittadinanza a tutti, togliendo pensioni e ammortizzatori sociali. Ecco l’agenzia:

“Il reddito di cittadinanza lo darei a tutti, ricchi e poveri, 1.500 euro a tutti”: è quanto ha detto Beppe Grillo verso la fine dello spettacolo “Io sono il peggiore di tutti”, con il quale stasera è tornato in scena al teatro Mancinelli di Orvieto.

“Il reddito di cittadinanza a tutti costerebbe 140 miliardi, dove trovi i soldi? Togli gli ammortizzatori sociali e le pensioni“, ha detto Grillo rivolgendosi ad uno spettatore che ha sollevato la domanda. Grillo ha anche invocato una “leggera patrimoniale sui grandi patrimoni”. “Bisogna eliminare la povertà e non metterci delle pezze. Abbiamo bisogno – ha detto ancora – di sognare qualcosa di diverso”.

L’Europa in mano a ignoranti, pusillanimi e corrotti – GUARDA

Siamo in guerra: Per una nuova politica

 

La barzelletta dei 19 milioni di evasori e l’evasione fiscale creata dallo Stato – GUARDA

L’idea di dare il reddito di cittadinanza a tutti togliendo le pensioni e gli ammortizzatori sociali suscita certamente curiosità. Sì, si dirà, è un’idea un po’ socialista dell’economia, perchè chi ha versato e versa molti più contributi si troverà per sempre livellato a chi ha versato e versa meno. Però è un’idea.

Peccato che i conti non tornino, neanche lontanamente. Dare infatti 1500 euro di reddito di cittadinanza a tutti, ricchi e poveri, intendendo con essi ovviamente i maggiorenni, non costerebbe affatto 140 miliardi.

L’ultima presa in giro degli italiani: “I salari stanno aumentando troppo rapidamente” – GUARDA

Cialtroni. Da Garibaldi a Grillo gli Italiani che disfecero l’Italia

 

I grandi successi dell’Italia: una storia tutta da ridere (per non piangere) – GUARDA

Gli italiani aventi diritto al voto, ovvero gli adulti, erano infatti nel 2022 50 milioni 800 mila e rotti. Facciamo pure 50 milioni. A 1500 euro al mese a tutti per 12 mesi fa 900 miliardi, mica 140 come sostiene il comico.

Il sistema pensionistico italiano eroga 313 miliardi di pensioni l’anno. Ne mancherebbero quasi 600.

Alla prima c’erano Giuseppe Conte e Roberto Fico. Il nostro timore è che abbiano preso appunti per una prossima, spumeggiante, campagna elettorale.

Il Mes e il patto firmato con il sangue. Degli italiani – GUARDA

Manuel Montero

L’ultimo libro di Manuel Montero è “Wuhan – virus, esperimenti e traffici oscuri nella città dei misteri”, uscito in allegato a Il Giornale e disponibile in ebook per Algama – QUI

blankTELEFILM MALEDETTI: Dagli allori al dimenticatoio: le star della vecchia tv finite malissimoblank

 

 

Quando i lettori comprano attraverso i link Amazon ed altri link di affiliazione presenti sul sito - nei post in cui è presente un prodotto in vendita - Fronte del Blog potrebbe ricevere una commissione, senza però che il prezzo finale per chi acquista subisca alcuna variazione.

Manuel Montero

Manuel Montero scrive da vent’anni per diversi settimanali nazionali. Ha pubblicato nel 2019, per Algama, Fenomeni Paranormali Italiani, in cui ha raccontato storie di cronaca, fatti ed eventi apparentemente incredibili, raccolti in prima persona negli anni sulla Penisola. In allegato a Il Giornale (e in ebook per Algama) sono invece usciti i volumi Telefilm Maledetti, dove l’autore narra la triste fine di alcuni dei più amati protagonisti di telefilm degli anni Settanta e Ottanta. E Wuhan - Virus, esperimenti e traffici oscuri nella città dei misteri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie