Notizie flashPanoramasocietà

Kiev: tornano acqua, luce e gas. Ma nella regione ci sono i primi morti per il freddo

(continua dopo la pubblicità)

A Kiev ripristinata la rete idrica, la corrente, il gas e la telefonia mobile. Arrivano i primi morti per il freddo. E una voce clamorosa: i russi potrebbero abbandonare la centrale nucleare di Zaporizhzhia

blank
Da Twitter

A Kiev sono tornati in funzione quasi del tutto acqua, gas, corrente elettrica e rete cellulare, come scrive il il Kyiv Independent. Ma il devastante gelo sta provocando i primi morti, come riportano i media ucraini, e proprio nella regione di Kiev. Soprattutto perché la gente cerca di ingegnarsi per trovare alternative per riscaldarsi.

Guerra in Ucraina, Putin pronto a mobilitare altri 100 mila uomini. Torna la luce a Kiev – GUARDA

ucraina
Le bombe sull’Ucraina (da Twitter)

I morti per il freddo di Kiev

Così, a Vyshgorod, un anziano è morto dopo aver cercato di accendere una caldaia a combustibile solido: la caldaia è esplosa. E nel distretto di Buchansky, una famiglia che aveva acceso un generatore elettrico in casa è stata avvelenata dal monossido di carbonio: lui è morto, la moglie è in ospedale. Caso simile a Gostomel. E le previsioni del tempo prevedono un peggioramento ulteriore del clima.

Lo strano caso dei missili caduti sulla fattoria polacca – GUARDA

Russi via dalla centrale?

Una notizia clamorosa arriva però da Zaporizhzhia. Secondo Petr Kotin, presidente dell’agenzia atomica ucraina Energoatom, i russi potrebbero abbandonare la centrale nucleare: “Nelle ultime settimane abbiamo effettivamente avuto informazioni secondo cui ci sono segnali che i russi potrebbero lasciare la centrale di Zaporizhzhia. È troppo presto per dire che l’esercito russo stia lasciando l’impianto” tuttavia “c’è l’impressione che stiano facendo le valigie e rubando tutto quello che riescono a trovare”.

Andrea Sceresini: “Io che sono stato nel Donbass vi racconto cosa succede davvero” – GUARDA

Kotin sottolinea che “sulla stampa russa viene indicato che potrebbe valere la pena di abbandonare la centrale di Zaporizhzhia e di porla sotto il controllo dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea)”.

La guerra in Ucraina: testimonianze, video, podcast, approfondimenti – SPECIALE

Da Oggi.it

(continua dopo la pubblicità)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie