Notizie flashsocietàSpettacolo

Bruce Willis, le prime immagini dopo l’annuncio della malattia

(continua dopo la pubblicità)

Bruce Willis, 67 anni, è stato costretto a lasciare il cinema a causa dell’afasia, una malattia che porta all’incapacità di articolare e comprendere le parole

Dopo la notizia choc, ecco le prime immagini mentre abbraccia la moglie Emma Heming

A scattare le foto la figlia Mabel Ray, di appena 9 anni. Ecco il suo commento

bruce willis

Bruce Willis torna a farsi vedere in pubblico. Complici le foto della figlia Mabel Ray, di appena 9 anni, che ha immortalato il papà in un bosco insieme alla mamma, Emma Heming. L’attore, che ha 67 anni, appare sereno e sorridente.

Robert Redford, vita e talento fuori dal comune. Ecco la sua vera storia – GUARDA

La malattia che ha colpito Bruce Willis

La notizia choc della malattia che ha colpito l’attore è giunta all’improvviso su Instagram in un post firmato da tutti i suoi cari, compresa l’ex moglie Demi Moore. Oltre ovviamente dall’attuale compagna Emma Heming e dai suoi cinque figli dai cinque figli Rumer, 33 anni, Scout, 30, Tallulah, 28, Mabel Ray, 9 e Evelyn, 7.

Recitava così: “Questo è un momento difficile per la nostra famiglia e apprezziamo davvero il vostro persistente affetto, compassione e sostegno. Agli straordinari fan di Bruce, vogliamo condividere che il nostro amato Bruce ha avuto dei problemi di salute e di recente gli è stata diagnosticata una afasia, che ha compromesso le sue abilità cognitive e per questo metterà da parte la sua carriera che significa tanto per lui”.

LA VERA STORIA DI FONZIE – GUARDA

L’afasia porta all’incapacità di articolare e comprendere le parole e chi ne soffre può arrivare a non riuscire più a produrre frasi di senso compiuto, a leggere, scrivere e fare calcoli. La logopedia è l’unica riabilitazione possibile, ma un recupero è solitamente lungo e difficilmente completo. Nel caso di afasie progressive, la malattia è progressiva e non esiste un vero protocollo di cura.

(continua dopo la pubblicità)

Monica Bellucci, da Città di Castello a Hollywood: storia della regina italiana del cinema – GUARDA

bruce willis

Addio al cinema

Per questa ragione Bruce Willis è stato costretto a lasciare per sempre il cinema. ha dei progetti tuttora in post produzione, come “Vendetta”, “Fortress: Sniper’s Eye” e “White Elephant”, mentre “Fortress 3” è in pre-produzione e se ne ignora, a questo punto, il destino.

I fan di tutto il mondo sono turbati. Per decenni è stato uno dei “duri” dello schermo, dopo il successo nel 1988 con Trappola di cristallo, diventato un cult dei film d’azione. Al ciclo Die Hard si affiancano strepitosi film di fantascienza come L’esercito delle 12 scimmie e Il quinto elemento, thriller paranormali come Il sesto senso, commedie horror come La morte ti fa bella, e il ruolo dell’anomalo supereroe in Unbreakble. Oltre, naturalmente, all’immortale Pulp Fiction.

Che fine hanno fatto i protagonisti de La casa nella prateria? Trovi tutto nel libro Telefilm MaledettiGUARDA

 

Bruce Willis

Papà nel suo habitat naturale

Ora però è tornato in pubblico grazie alle immagini scattate dalla sua bambina. Mabel Ray, che lo fotografa insieme alla moglie Emma, commenta così su Instagram: “Mamma e Papà nel loro habitat preferito”.

Che fine ha fatto Jack Nicholson? La biografia di un re del cinema – GUARDA

Manuel Montero

(continua dopo la pubblicità)

L’ultimo libro di Manuel Montero è “Wuhan – virus, esperimenti e traffici oscuri nella città dei misteri”, uscito in allegato a Il Giornale e disponibile in ebook per Algama, QUI

 

(continua dopo la pubblicità)

Manuel Montero

Manuel Montero scrive da vent’anni per diversi settimanali nazionali. Ha pubblicato nel 2019, per Algama, Fenomeni Paranormali Italiani, in cui ha raccontato storie di cronaca, fatti ed eventi apparentemente incredibili, raccolti in prima persona negli anni sulla Penisola. In allegato a Il Giornale (e in ebook per Algama) sono invece usciti i volumi Telefilm Maledetti, dove l’autore narra la triste fine di alcuni dei più amati protagonisti di telefilm degli anni Settanta e Ottanta. E Wuhan - Virus, esperimenti e traffici oscuri nella città dei misteri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie