Italiasocietà

Coronavirus, Pamela Vincenzi, incinta di sei mesi, guarisce con il plasma iperimmune: è il primo caso al mondo

Succede a Mantova, dove il nuovo tipo di cura ha funzionato alla perfezione. Dice Pamela Vincenzi: “Dopo la seconda flebo di plasma sono rinata”. La sua bambina nascerà il 28 luglio: “La chiamerò Beatrice Vittoria, perché siamo riuscite a vincere questa battaglia”

 

blank

di Manuel Montero

Pamela Vincenzi, istruttrice di nuoto di Curtatone, Mantova, incinta di sei mesi, è guarita dal coronavirus grazie al plasma iperimmune. E rappresenta il primo caso al mondo di donne gravide riabilitate definitivamente grazie a questo nuovo tipo di cura: “I medici sono stati i miei angeli custodi”.

IL CASO – Pamela, 28 anni, madre di una bimba di due anni e mezzo e al sesto mese di gravidanza, è stata curata all’ospedale di Mantova, dove si sta sperimentando il plasma dei guariti dal morbo, secondo un protocollo siglato con il Policlinico San Matteo di Pavia. Ricoverata a inizio aprile, ricorda al Corriere della Sera: “Avevo la febbre a 39°, tosse e dolori muscolari. Mi mancava l’aria, non avevo forze, non riuscivo a camminare e a parlare”.

LA NUOVA TERAPIA – Le è stata così proposta la nuova terapia. E subito ha trovato benefici: “Dopo la seconda infusione mi sono sentita rinascere, nel giro di un’ora mi è passata la tosse, la febbre si è abbassata e i sintomi sono scomparsi”. In quei giorni difficili, in cui ha avuto paurra “parlavo tutti i giorni in video chiamata con i miei genitori e mio marito. Ma quando vedevo nostra figlia Aurora, che ha un anno e mezzo, scoppiavo in lacrime per la paura di non rivederla più. Ero tranquilla perché mio marito si occupava di lei a casa”.

blank

NESSUN PRECEDENTE – Ora lei considera i medici che l’hanno salvata (risulta negativa al tampone) come angeli custodi. Secondo l’equipe mantovana “non risultano al mondo altri casi di donne gravide colpite da Covid-19 trattate e guarite con l’infusione dell’emocomponente”.

DI NUOVO MAMMA – Pamela ha deciso di parlare anche in tv, a Pomeriggio Cinque, per ringraziare il personale sanitario e dare il felice annuncio: “La mia bambina nascerà il 28 luglio e la chiamerò Beatrice Vittoria, perché siamo riuscite a vincere questa battaglia”.

Manuel Montero

Tutti i libri di Manuel Montero

Due parole su questo sito blank

Manuel Montero

Manuel Montero scrive da vent’anni per diversi settimanali nazionali. Appassionato di cinema e tv anni 80, ha pubblicato nel 2019, per Algama, Fenomeni Paranormali Italiani, in cui ha raccontato storie di cronaca, fatti ed eventi apparentemente incredibili, raccolti in prima persona negli anni sulla Penisola. In allegato a Il Giornale è invece uscito il volume Telefilm Maledetti, dove l’autore narra la triste fine di alcuni dei più amati protagonisti di telefilm degli anni Settanta e Ottanta.

Articoli correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button