DelittiNotizie flashsocietà

Alessandra Matteuzzi, un delitto evitabile? “Sì. Da una proposta di legge ignorata da 5 anni”

(continua dopo la pubblicità)

Alessandra Matteuzzi, la sua morte si poteva evitare? Ecco cosa racconta il noto penalista Domenico Musicco, presidente di Avisl Onlus: “Una proposta di legge sul braccialetto elettronico è ferma da cinque anni in parlamento”

Alessandra Matteuzzi è stata uccisa sulla soglia di casa sua a Bologna da Giovanni Padovani, nonostante sull’uomo pendesse un divieto di avvicinamento e una denuncia per stalking. Giovanni l’aveva perseguitata in vari modi. Eppure è riuscito a prendere un aereo dalla Sicilia ed ad arrivare all’abitazione della vittima senza che nessuno lo fermasse.

Si poteva evitare? Sì. Perchè da oltre cinque anni è ferma in Parlamento una proposta di legge del noto penalista Domenico Musicco, presidente di Avisl Onlus. Tale proposta, inerente i reati di stalking e violenze in famiglia fu presentata a Montecitorio il 24 novembre 2017.

domenico musicco
L’avvocato Domenico Musicco

L’avvocato ha spiegato al settimanale Oggi:

“Avrebbe reso il braccialetto elettronico obbligatorio nei casi di stalking e violenza domestica. Perché è assurdo in situazioni tanto gravi disporre il divieto di avvicinamento, come è stato fatto, senza assicurarsi che sia rispettato. Ma il codice rosso lo ha reso discrezionale. Così ci troviamo a continuare a piangere vittime”.

(continua dopo la pubblicità)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie