DelittiNotizie flashsocietà

Fabrizio Angeloni, le coltellate a moglie e figlia: cos’è successo davvero in quella casa?

(continua dopo la pubblicità)

Fabrizio Angeloni aveva accoltellare moglie e figlia per poi tentare di togliersi la vita. La tragedia a Ladispoli, con protagonista un ricercatore dell’Istituto nazionale di Fisica nucleare. La ragazza, prima di perdere i sensi, aveva urlato ai vicini: “Salvate la mamma, non il papà”

L’uomo non avrebbe accettato la fine della relazione. Ma la difesa aveva aperto un giallo, sostenendo che ci fossero diverse cose che non tornavano nella ricostruzione del duplice tentato omicidio

La figlia si è svegliata dopo una settimana dal coma farmacologico. E ha raccontato cos’accadde. La ricostruzione del caso nell’approfondimento di Cronaca Vera

fabrizio angeloni

Fabrizio Angeloni, 48 anni, non avrebbe accettato la fine della relazione con la moglie. Per questo, sarebbe tornato nell’abitazione in cui aveva vissuto per vent’anni. E, al termine di una lite, l’avrebbe accoltellata, finendo per colpire anche la figlia 17enne Sofia.

Questa la prima ricostruzione degli inquirenti e del gip Paola Petti del tribunale di Civitavecchia, che ha convalidato l’arresto dell’uomo per duplice tentato omicidio aggravato.

Silvia Antoniozzi, 49 anni, è stata operata d’urgenza allo stomaco e al petto al San Camillo e le sue condizioni sono gravi. Non è in pericolo di vita Sofia, in cura al Bambino Gesù di Palidoro per ferite d’arma da taglio alla mano sinistra e un’altra a una scapola.

Mentre è finito al Policlinico Gemelli proprio Fabrizio, che avrebbe tentato di uccidersi dopo aver ferito moglie e figlia. Ma cos’è successo in quella casa di via Milano, a due passi dal mare?

Carol Maltesi: e se Davide Fontana l’avesse uccisa per soldi? Ecco cosa sta succedendo – GUARDA

fabrizio angeloni

(continua dopo la pubblicità)

L’AGGRESSIONE DI FABRIZIO ANGELONI: LA RICOSTRUZIONE

L’allarme è scattato quando proprio Sofia sarebbe riuscita a sfuggire alla violenza del padre suonando disperatamente al campanello del vicino e chiedendo aiuto: «Ho udito le grida della ragazza provenire dall’appartamento e poi dal pianerottolo» dirà l’uomo.

«Salvate la mamma, non il papà!» avrebbe poi detto la giovane ai soccorritori prima di perdere i sensi. Nessuno s’immaginava un epilogo del genere. Insegnante di scuola media Silvia, studentessa liceale modello Sofia, progettista dell’Istituto nazionale di Fisica nucleare Fabrizio. Una famiglia tranquilla, che tuttavia era entrata in crisi. Tanto che la coppia aveva deciso di separarsi.

Anna Maria Tolomello, due settimane in camera con il marito ucciso – GUARDA

fabrizio angeloni

IL FRATELLO DI LEI

Il fratello della donna, Roberto, rintracciato da Repubblica fuori dalla rianimazione del San Camillo, dice: «Mi chiedo se potevo fare qualcosa per aiutare Silvia. Ma non ho capito nulla di quello che stava succedendo. Nessuno chiami tutto questo amore».

Ma nemmeno lui sa spiegarsi quanto accaduto, dato che il cognato gli era sempre sembrato un «uomo innamorato tantissimo di lei. Abito ad Anguillara e quel rapporto quotidiano tra fratello e sorella non c’è da tempo. Non avrei mai immaginato però una cosa del genere».

Due settimane prima della tragedia Silvia lo aveva informato della separazione, una cosa che lo aveva sorpreso: «Mia nipote è stata una spalla per Silvia. Sarebbe stata lei a preparare il padre alla realtà di una unione arrivata al capolinea. È forse per questo che si è avventato anche sulla mia cara nipote? Lei è una ragazza sensibilissima. Mi chiedo come un padre e un marito possa fare una cosa del genere. Sono sotto shock. Non riesco a credere a quello che stiamo vivendo in queste ore di angoscia. Posso solo dire che mio cognato era all’apparenza una persona tranquilla ma adesso devo pensare che quell’uomo nascondesse una personalità a noi sconosciuta».

Benno Neumair, il terrore della fidanzata: “Si iniettava sangue negli occhi” – GUARDA

blank

Un vicino di casa, Andrea Fornari, dice invece al Messaggero: «Era venuto da noi a casa per sfogarsi e dirci che non accettava la fine della storia e poi che loro due, moglie e figlia , non ce l’avrebbero fatta ad andare avanti senza di lui».

(continua dopo la pubblicità)

E il quotidiano romano riporta anche la notizia secondo la quale Fabrizio sospettava che l’ex potesse avere un’altra relazione. Fabrizio non avrebbe accettato la fine di quella storia, tanto da presentarsi all’alba all’appartamento in cui ormai non viveva più, per chiarire, poi litigare e infine colpire con un coltello moglie e figlia, prima di rivoltare l’arma contro se stesso. Ma l’aveva già con sè? O dove l’aveva preso?

Liliana Resinovich, la fotocamera data via dopo la scomparsa e il mistero dei 5 hard disk – GUARDA

I DUBBI DELLA DIFESA

L’avvocato del ricercatore, Serena Gasperini, nutre tuttavia dubbi sulla dinamica dell’accaduto e dice al Corriere della Sera: «Il mio assistito non è una persona violenta, viene descritta come molto remissiva e pacifica. Peraltro è stato colpito da numerose coltellate all’addome che non possono essere riconducibili a un tentativo di suicidio, senza contare il fatto che il coltello è stato ritrovato sul tavolo in cucina mentre lui e la moglie erano riversi sul pavimento del bagno. Ci sembra oltretutto eccessiva la misura della detenzione in carcere, anche perché non è mai stato protagonista di episodi di violenza e non è mai stato denunciato per episodi di maltrattamenti in famiglia». La speranza è che tutti ne escano salvi. E che dunque il giallo possa essere chiarito definitivamente dai diretti interessati.

Il grande abbaglio, controinchiesta sulla strage di Erba (versione aggiornata) – GUARDA

IL RISVEGLIO

Dopo una settimana, la figlia, operata, si è risvegliata dal coma farmacologico. E ha confermato che il padre ha cercato di uccidere la mamma e poi ha accoltellato lei. Silvia versa ancora in gravi condizioni.

 

I nostri ebook blank
(continua dopo la pubblicità)

Cronaca Vera

Dal 1969 in edicola. Costa poco e dice tutto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie