Bar Sportsocietà

Lele Adani non esclude la Juve dalla lotta scudetto: “Ma deve vincerle tutte e giocare meglio”

L'opinionista Rai torna a parlare di questioni tipicamente juventine e bianconere

(continua dopo la pubblicità)

 

 

Daniele Adani, ex difensore, tra le altre squadre in cui ha militato, dell’Inter, oggi opinionista Rai, interpellato ad hoc, beh ha espresso la sua opinione sulla corsa scudetto.

blank

Queste le sue dichiarazioni rilasciate al quotidiano La Gazzetta dello Sport: “La Juventus deve crederci perché può vincere 11 partite di fila. Vlahovic fa la differenza a ogni pallone che tocca, ma per sfruttarlo i bianconeri devono migliorare nella filosofia di gioco. L’Inter di Inzaghi deve tornare a segnare: la sfida contro la Juventus sarà cruciale. Il Milan di Pioli deve sperare nel ritorno di Ibra per rigenerarsi, ma le tre davanti non sono irraggiungibili”.

blank

 

Così parlò Lele Adani, il quale direttamente non ha citato il Napoli di Spalletti, probabilmente la squadra che, quando sta bene, giuoca il miglior football d’Italia.

Indubbiamente la Juve di oggi, plasmata a immagine e somiglianza (o quasi) di mister Max Allegri, è una “cosa” diversa, rispetto alla timida compagine ammirata sino allo scorso mese di ottobre.

blank

(continua dopo la pubblicità)

Tuttavia l’eccessivo distacco accumulato in graduatoria, le tre squadre (non una) da inseguire, un gioco non eccelso, i troppi infortuni e la mancanza di un vero playmaker, fermo restando che tutto è possibile, mah … sulla carta rendono problematica la cavalcata juventina verso il Tricolore.

Stefano Mauri

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie