EconomyNotizie flashsocietà

Gazprom chiude i rubinetti del gas alla Germania

(continua dopo la pubblicità)

Gazprom ha chiuso i rubinetti del gas alla Germania, iniziando così a rispondere alle sanzioni imposte da Unione europea e Stati Uniti a Mosca per l’invasione in Ucraina. Una mossa attesa se si pensa all’affossamento del Nord Stream 2, il gasdotto che avrebbe dovuto collegare via mare Russia e Germania, saltando il territorio ucraino.

blank

Contro Gazprom… ridurre la temperatura

Il Cremlino ha chiuso infatti i flussi del gasdotto di Yamal che porta il gas in Germania attraverso la Polonia: uno dei tre di Gazprom, che costituisce il 10% dei rifornimenti verso l’Europa.

A Bruxelles, l’Agenzia Internazionale per l’Energia (Aie) ha diffuso un decalogo per ridurre la dipendenza dell’Ue dai russi, chiedendo di abbassare di un grado la temperatura del riscaldamento e di tassare gli operatori dell’energia. Un palliativo che tuttavia non risolve il problema.

blank

L’Italia e l’Algeria

L’Italia ha però iniziato a smarcarsi dalla situazione, come riporta l’Ansa che ha analizzato i dati Snam: nei primi due mesi dell’anno ha importato più gas dall’Algeria (1,92 miliardi di metri cubi) che dalla Russia (1,6).

La guerra in Ucraina: testimonianze, video, podcast, approfondimenti – SPECIALE

***

Gli ultimi video dall’Ucraina

(da Twitter)

Video 1

 

(continua dopo la pubblicità)

Video 2

 

Video 3

 

Video 4

 

Video 5

 

Video 6

 

Video 7

 

Video 8

 

Video 9

 

Video 10

 

 

(continua dopo la pubblicità)
I nostri ebook blank
(continua dopo la pubblicità)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie