NewsPanoramasocietà

I leoni bianchi rarissimi di Corriere.it e l’esigenza di fare click

 

leone corriere

 

Si sarà notato che da tempo ormai sull’homepage di Corriere.it appaiono, in mezzo a notizie di apertura, una selva di cose inutili, accompagnate da foto, tipo “i 30 caricabatteria del futuro” ed altre amenità.

La cosa è giustificata dal fatto che le galleries fotografiche portano click, che è la base per generare traffico online. Sicchè c’è una discreta smania di crearne, anche le più inutili e dispersive.

Solo che ogni tanto, dentro queste galleries, ci si potrebbe infilare una notizia, giusto per ricordare al lettore che comunque corriere.it è una testata giornalistica.

Un piccolo, minuscolo esempio. In homepage, il 22 agosto, appare la clamorosa notizia della nascita di 4 leoni bianchi a Magdeburgo in Germania. Solita gallery enorme che si apre con questa didascalia: “Il leone bianco è rarissimo, sono forse un centinaio gli esemplari rimasti in tutto il mondo”.

Eh già. Diciamo subito che è vero. Ma chissà dove stanno. Scorri le immagini e trovi due leoni bianchi a Royev Ruchey in Krasnoyarsk, in Russia, e pare un po’ lontano. Vai avanti a scorrere la gallery e trovi lo zoo di Rhenen, Paesi Bassi, e va beh, un viaggio così per vederli pare un po’ lungo. Seguono, nell’ordine, leoni bianchi di Sudafrica, Bretagna e pure Grecia, tutti con le loro belle fotografie. Stanno tutti dall’altra parte del mondo. Forse.

Perché magari dire al lettore che per vedere i rarissimi leoni bianchi basta fare un salto al Parco Le Cornelle, venti chilometri da Milano, stona sull’homepage. O forse mancavano le foto.

Ma non sarà, invece, che c’era troppa fretta di creare una gallery e mancava il tempo di informarsi?

Volendo, segnatevela per la prossima gallery, c’è pure la tigre bianca, quella del Bengala.

 

Due parole su questo sito blank
Tag
Leggi di più

Articoli correlati

Un commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close