Delittisocietà

MARIO CERCIELLO, CONDANNATI ALL’ERGASTOLO I DUE AMERICANI ELDER E HJORTH. MA L’AVVOCATO DI ELDER ATTACCA: “SENTENZA VERGOGNOSA”

I due giovani americani Finnegan Lee Elder e Gabriel Christian Natale Hjorth sono stati condannati all’ergastolo per l’omicidio del carabiniere Mario Cerciello Rega, assassinato nel luglio 2019 con 11 coltellate.

Alla lettura della sentenza la vedova Rosa Maria Esilio, è scoppiata in lacrime: “Non morirà mai più. È stato un lungo e doloroso processo. L’esito non mi riporterà Mario, non lo riportà in vita, non ci ridarà la nostra vita insieme. Oggi è stata messa la prima pietra per una giustizia nuova. L’integrità di Mario è stata dimostrata nonostante da morto abbia dovuto subire tante insinuazioni”.

Fanno tuttavia scalpore le parole dell’avvocato Renato Borzone, legale di Elder, che attacca a testa bassa la Corte d’Assise: “Questa sentenza rappresenta una vergogna per l’Italia, con dei giudici che non vogliono vedere quello che è emerso durante le indagini e il processo. Non ho mai visto una cosa così indegna. Faremo appello: qui c’è un ragazzo di 19 anni che è stato aggredito. Abbiamo assistito al solito tandem procure e giudici”.

Due parole su questo sito blank

Cronaca Vera

Dal 1969 in edicola. Costa poco e dice tutto.

Articoli correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button