Casazza ReportCulturesocietà

Il mistero del bosco oscuro di Paola Mizar Paini: quando la letteratura per ragazzi piace a tutte le età

(continua dopo la pubblicità)

 

La letteratura per ragazzi è un genere di grande e insospettabile spessore e, per ciò stesso, difficile.
Un libro per ragazzi che si rispetti, infatti, deve superare la prova della lettura da parte di una persona adulta, non solo perché dentro ciascuno di noi alberga un fanciullo, ma anche e soprattutto perché è scorretto considerare minore la narrativa per i giovanissimi. Poiché di letteratura comunque si tratta, non può venir meno alla vocazione universale di quest’arte.
Paola Mizar Paini, autrice di noir con spiccato accento gotico e tenebroso – ANGELI INNOCENTI,  LA CASA DELLE OMBRE, EMILY – è giunta all’incontro con la narrativa per ragazzi spinta dalla sua vena fortemente immaginifica che si sposa naturalmente con il tono fantastico che sempre hanno – e, aggiungo – devono avere – le storie dedicate ai giovanissimi, anche quando sono realistiche. Lo dimostra il filone principe della letteratura per l’infanzia, quello delle favole, in cui la realtà è trasfigurata dal sogno, ma non per questo distante dalle esperienze della vita vera di chi, come i bambini, è nella fase di apprendimento all’esistenza.
Ne “IL MISTERO DEL BOSCO OSCURO” la Paini supera l’esame con merito.

blank
La scrittrice pavese propone una vicenda saldamente collocata nel suo territorio di origine, abituale sfondo delle sue prove letterarie.
Molto accurata è la caratterizzazione dei personaggi, bambini, ragazzi e adulti – nel romanzo sono infatti rappresentate, e messe a confronto, queste tre età – con un punto di vista descrittivo che di volta in volta cambia: bambini visti dai bambini, ma anche dai ragazzi e dagli adulti, e così via per ogni categoria.
Protagonisti centrali de “Il mistero del bosco oscuro” sono quattro fanciulli pressappoco decenni, irresistibilmente attratti dalla leggenda di una strega cattiva nascosta dentro una incolta foresta.  Costei sembra dimostrare, imprevedibilmente, di esistere davvero quando alcuni curiosi e ardimentosi adolescenti, muniti di telecamera, inoltratisi nel luogo incriminato alla ricerca dell’essere soprannaturale che lo infesterebbe scompaiono in circostanze inquietanti che fanno pensare a una vendetta da parte dell’oggetto della loro spedizione.
Tra dialoghi vivaci e svolte piene di suspance i piccoli “indagatori dell’incubo” dovranno destreggiarsi nel far luce sull’accaduto seguendo le tracce dei ricercatori più grandi senza farsi accorgere dai rispettivi genitori e dal responsabile della biblioteca comunale, presso cui raccolgono notizie storiche sul mistero, che disapproverebbero quella  impicciona e temeraria iniziativa.
La storia procede in modo fluido e accattivante, ed è un peccato non poter approfondire – per evitare anticipazioni che toglierebbero gusto alla lettura – i molti temi e spunti di riflessione suggeriti, interessanti a prescindere dall’età di chi legge.
Per chi apprezza il genere del brivido, non manca un sorprendente finale a incastri.

Rino Casazza 

Guarda gli ultimi libri di Rino Casazza – QUI

I nostri ebook blank
(continua dopo la pubblicità)

Rino Casazza

Rino Casazza è nato a Sarzana, in provincia di La Spezia, nel 1958. Dopo la laurea in Giurisprudenza a Pisa, si è trasferito in Lombardia. Attualmente risiede a Bergamo e lavora al Teatro alla Scala Di Milano. Ha pubblicato un numero imprecisabile di racconti e 15 romanzi che svariano in tutti i filoni della narrativa di genere, tra cui diversi apocrifi in cui rivivono come protagonisti, in coppia, alcuni dei grandi detective della letteratura poliziesca. Il più recente è "Sherlock Holmes tra ladri e reverendi", uscito in edicola nella collana “I gialli di Crimen” e in ebook per Algama. In collaborazione con Daniele Cambiaso, ha pubblicato Nora una donna, Eclissi edizioni, 2015, La logica del burattinaio, Edizioni della Goccia, 2016, L’angelo di Caporetto, 2017, uscito in allegato al Giornale nella collana "Romanzi storici", e il libro per ragazzi Lara e il diario nascosto, Fratelli Frilli, 2018. Nel settembre 2021, è uscito "Apparizioni pericolose", edizioni Golem. In collaborazione con Fiorella Borin ha pubblicato tre racconti tra il noir e il giallo: Onore al Dio Sobek, Algama 2020, Il cuore della dark lady, 2020, e lo Smembratore dell'Adda, 2021, entrambi per Delos Digital Ne Il serial killer sbagliato, Algama, 2020 ha riproposto, con una soluzione alternativa a quella storica, il caso del "Mostro di Sarzana, mentre nel fantathriller Al tempo del Mostro, Algama 2020, ha raccontato quello del "Mostro di Firenze". A novembre 2020, è uscito, per Algama, il thriller Quelle notti sadiche.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie