Casazza ReportDelittisocietà

Tutto il Mostro in un libro: “Mostro di Firenze. Al di là di ogni ragionevole dubbio” di Paolo Cochi

(continua dopo la pubblicità)

I delitti del Mostro di Firenze sono materia così complessa da sembrare non riassumibile in un “manuale”, ovvero un compendio allo stesso tempo completo e di agevole consultazione.
Da quando è stato pubblicato il libro di Paolo Cochi “Mostro di Firenze. Al di là di ogni ragionevole dubbio”, non è più così.

Il manuale sul Mostro  lo abbiamo.

 

blank
Clicca sull’immagine e vai al libro

 

È un volume ponderoso, più cinquecento pagine, ma una maggior sintesi sarebbe stata proprio impossibile  tenuto conto che la pubblicistica sull’argomento è oramai così sterminata da richiedere per sé un’intera biblioteca.

Il libro si rivolge agli appassionati, la folta schiera, sempre in aumento, dei “mostrologi” , attratti da questo caso di cronaca nera straordinario e inquietante. Ma è fruibile con profitto anche dai neofiti che si accostino per la prima volta alla vicenda, e vogliano farsene un’idea più approfondita di quella che si ricava seguendo la stampa che, ricorrentemente, torna ad occuparsene.

blank

Lo speciale di Fronte del Blog dedicato al Mostro di Firenze – QUI 

Cochi nel compilare questo “manuale”, si è dato un metodo semplice e rigoroso,  che segue da quando, parecchi decenni fa, si è accostato all’inchiesta del “serial killer delle coppiette” : riferirsi sempre a fatti e testimonianze documentate e riscontrabili, non solo quando si limita a raccontare quanto è accaduto nei quaranta e più anni in cui il più grande mistero della cronaca nera italiana si è dipanato tra omicidi, indagini e processi, ma anche e soprattutto quando tratta il punto centrale dell’enigma investigativo, ancora oggi aperto: chi  ha veramente commesso gli otto duplici delitti attribuiti al Mostro?

Questo approccio empirico e induttivo ha fatto nel tempo di Cochi, apprezzato autore di documentari televisivi, uno dei massimi conoscitori  delle “carte” dell’inchiesta, che ha continuato puntigliosamente a consultare e raccogliere, quando possibile direttamente alla fonte, ovvero negli archivi, giudiziari e delle forze di polizia, dove essi sono custoditi.

(continua dopo la pubblicità)

Egli, infatti, come ama dire, si ispira alla massima tranciante che ascoltò dal  magistrato che ebbe forse il ruolo più importante nelle indagini, Pierluigi Vigna: un fatto non provato semplicemente non esiste.
Proprio per questo, il libro è particolarmente prezioso laddove sottopone alla “lente di Vigna”, chiamiamola così anche se alla fine fine è niente di più niente di meno che la lente di una corretta giustizia penale,  tutte le piste investigative che di volta in volta si sono percorse per arrivare all’assassino, mettendone a nudo gli aspetti condivisibili e quelli critici in relazione ai loro riscontri concreti e accertati.

Come ci si può aspettare Cochi sul mistero del Mostro ha una sua pista preferita, quella che ha al centro un equivoco personaggio, “il rosso del Mugello”.  E’ stato proprio lui a  riportarla alla luce nell’ambito delle sue ricerche documentaristiche,  ripercorrendola e sviluppandola con rigore. Ultimamente ci sono stati importanti sviluppi, su cui si può sapere di più in due interviste rese da Cochi  a Fronte del Blog, visionabili sotto.

Le interviste a Paolo Cochi sul canale di Fronte del Blog:

Uno del pregi  di “Mostro di Firenze. Al di là di ogni possibile dubbio”, è che questo filone d’indagine preferenziale non riceve uno spazio e un’attenzione speciale, ma è trattato alla stessa stregua degli altri, evidenziandone i punti dubbi in attesa della necessaria verifica.

Rino Casazza 

Guarda gli ultimi libri di Rino Casazza – QU

 

(continua dopo la pubblicità)

Rino Casazza

Rino Casazza è nato a Sarzana, in provincia di La Spezia, nel 1958. Dopo la laurea in Giurisprudenza a Pisa, si è trasferito in Lombardia. Attualmente risiede a Bergamo e lavora al Teatro alla Scala Di Milano. Ha pubblicato un numero imprecisabile di racconti e 15 romanzi che svariano in tutti i filoni della narrativa di genere, tra cui diversi apocrifi in cui rivivono come protagonisti, in coppia, alcuni dei grandi detective della letteratura poliziesca. Il più recente è "Sherlock Holmes tra ladri e reverendi", uscito in edicola nella collana “I gialli di Crimen” e in ebook per Algama. In collaborazione con Daniele Cambiaso, ha pubblicato Nora una donna, Eclissi edizioni, 2015, La logica del burattinaio, Edizioni della Goccia, 2016, L’angelo di Caporetto, 2017, uscito in allegato al Giornale nella collana "Romanzi storici", e il libro per ragazzi Lara e il diario nascosto, Fratelli Frilli, 2018. Nel settembre 2021, è uscito "Apparizioni pericolose", edizioni Golem. In collaborazione con Fiorella Borin ha pubblicato tre racconti tra il noir e il giallo: Onore al Dio Sobek, Algama 2020, Il cuore della dark lady, 2020, e lo Smembratore dell'Adda, 2021, entrambi per Delos Digital Ne Il serial killer sbagliato, Algama, 2020 ha riproposto, con una soluzione alternativa a quella storica, il caso del "Mostro di Sarzana, mentre nel fantathriller Al tempo del Mostro, Algama 2020, ha raccontato quello del "Mostro di Firenze". A novembre 2020, è uscito, per Algama, il thriller Quelle notti sadiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie