CultureNewssocietà

La videorecensione di Andrea G. Pinketts del thriller sul serial killer bambino: La logica del Burattinaio

(continua dopo la pubblicità)

Una gradita sorpresa: Andrea G. Pinketts vince la sua idiosincrasia per i libri digitali, e dedica una delle sue recensioni diventate cult all’ebook targato Algama “La logica del Burattinaio”.

LA TRAMA

Può un criminale squilibrato voler “copiare” i delitti commessi alla fine degli anni trenta da Giorgio William Vizzardelli, il serial killer bambino passato alla storia come il  Mostro di Sarzana?

La Sezione Investigativa della Questura di La Spezia, incaricata di indagare, sotto la guida del Commissario Capo Crisafulli, sullo strano duplice omicidio perpetrato a Sarzana, non lo crede, e si concentra sulla pista di un delitto per vendetta.

Con un’eccezione: il giovane Ispettore Mauro Romei.

Romei coltiva infatti la pista del “copy killing”, nonostante l’aperto scetticismo del suo diretto collaboratore, il Sovrintendente Giuseppe Lucarelli. Per portarla avanti si avvale dell’aiuto “irregolare” del padre Bruno, celerino in pensione ma ancora in gamba.

A loro si aggiunge un ex Commissario di Sarzana, Pasquale Berricchillo,  convinto che il nuovo Mostro sia un bambino psicopatico, adesso ventenne, autore nel 1999 di due efferati omicidi a colpi d’ascia, che lo rese invalido.

Anche se nessuno ancora si aspetta, in un crescendo di tensione e colpi di scena, la regia di una mente molto più perversa: quella Burattinaio, capace di manipolare testa e cuore della gente. Un thriller straordinario, trascinante, che porta il lettore in un inferno che brucia fino all’ultima pagina.

burattinaio-cv

 

LA LOGICA DEL BURATTINAIO SU CRONACA VERA – GUARDA 

 

(continua dopo la pubblicità)

 

 

LEGGI IL PROLOGO E IL PRIMO CAPITOLO – GUARDA

libero logicaIL QUOTIDIANO LIBERO DEDICA UN’INTERA PAGINA A LA LOGICA DEL BURATTINAIO- GUARDA

L’INTERVISTA SU STOP A RINO CASAZZA PER LA LOGICA DEL BURATTINAIO- LEGGI

La logica del Burattinaio, il thriller sul (vero) serial killer bambino, su GQ! – GUARDA

 secolo-burattinaio

La Logica del Burattinaio affascina anche Il Secolo XIX

 

 

 

(continua dopo la pubblicità)

Rino Casazza parla de La Logica del Burattinaio su Radio Sound – ASCOLTA

 

I nostri ebook blank
(continua dopo la pubblicità)

Rino Casazza

Rino Casazza è nato a Sarzana, in provincia di La Spezia, nel 1958. Dopo la laurea in Giurisprudenza a Pisa, si è trasferito in Lombardia. Attualmente risiede a Bergamo e lavora al Teatro alla Scala Di Milano. Ha pubblicato un numero imprecisabile di racconti e 15 romanzi che svariano in tutti i filoni della narrativa di genere, tra cui diversi apocrifi in cui rivivono come protagonisti, in coppia, alcuni dei grandi detective della letteratura poliziesca. Il più recente è "Sherlock Holmes tra ladri e reverendi", uscito in edicola nella collana “I gialli di Crimen” e in ebook per Algama. In collaborazione con Daniele Cambiaso, ha pubblicato Nora una donna, Eclissi edizioni, 2015, La logica del burattinaio, Edizioni della Goccia, 2016, L’angelo di Caporetto, 2017, uscito in allegato al Giornale nella collana "Romanzi storici", e il libro per ragazzi Lara e il diario nascosto, Fratelli Frilli, 2018. Nel settembre 2021, è uscito "Apparizioni pericolose", edizioni Golem. In collaborazione con Fiorella Borin ha pubblicato tre racconti tra il noir e il giallo: Onore al Dio Sobek, Algama 2020, Il cuore della dark lady, 2020, e lo Smembratore dell'Adda, 2021, entrambi per Delos Digital Ne Il serial killer sbagliato, Algama, 2020 ha riproposto, con una soluzione alternativa a quella storica, il caso del "Mostro di Sarzana, mentre nel fantathriller Al tempo del Mostro, Algama 2020, ha raccontato quello del "Mostro di Firenze". A novembre 2020, è uscito, per Algama, il thriller Quelle notti sadiche.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie