Notizie flashSpettacolo

Dungeons & Deejay

Un Podcast che trascina nei più classici dei GDR

(continua dopo la pubblicità)

Immaginate di essere seduti al tavolo di una locanda in un paese sconosciuto di un mondo fantastico, che un oste imbarazzato e balbettante vi chieda di lasciare il vostro posto e di aggregarvi al tavolo di tre altri sconosciuti. Immaginate che a quel tavolo possiate trovarvi seduti con Victoria Cabello, Brenda Lodigiani, Matteo Curti e Rocco Tanica.
Ecco, ora che vi siete accomodati, benvenuti a Dungeons & Deejay.

L’oste è Francesco Lancia, autore e genietto dalla battuta pronta e l’arguzia sottile, ex collaboratore del Trio Medusa ed ora, assieme a Francesco “Frank” Lotta e Chiara “Chiara” Galeazzi, conduttore della trasmissione Frank e Ciccio nel pomeriggio di Radio Deejay.
Torniamo alla locanda.

Ci sono queste cinque reali persone sedute attorno ad un tavolo, tra birre e snack.
Sotto la sapiente immaginazione di Lancia che dipinge un’ambientazione tipicamente fantasy ci si ritrova catapultati nel più classico dei giochi di ruolo.
Per chi fosse appassionato del genere, magari dopo aver giocato a The Witcher o a Skyrim su console, o dopo aver visto i protagonisti della serie The Big Bang Theory , questo mondo non potrà che apparire famigliare, anzi quasi confidenziale.

C’è il Dungeon Master, in questo caso Lancia, che descrive situazioni, atmosfere. Detta le regole del percorso ai neofiti, accompagna e si lascia trascinare dalla verve dei concorrenti, o meglio degli avventurieri.
La locanda diventa il teatro per un surreale incontro tra nani e maghi, tra il tastierista e la presentatrice, tra il folle ed il razionale.

Ci si diverte un mondo ascoltando il Podcast Dungeons & Deejay.
La fa da padrone ovviamente Tanica che si arma di sottintesi e battute ciniche. Gli fa da spalla Matteo Curti, abilissimo pupillo di Linus, ad accompagnare con grazia e spietata ironia ogni fase del percorso. Poi le ragazze, Victoria e Brenda, apparentemente spietate e decise.
Sullo sfondo sempre Lancia che mischia le carte, improvvisa con esperienza, costruisce mulini, draghi e leoni.

Questo Podcast è un gioiello.
Ascoltandolo puoi tranquillamente sentirti seduto al loro fianco, a decidere con loro.
Improvvisi seguendo l’onda dei partecipanti e riesci a far parte, seppure da semplice ascoltatore, alla loro avventura.
Questa coraggiosa iniziativa di Lancia è brillante, moderna e al tempo stesso ingiallita con classe (boomer, direbbe qualche stronzetto abile solo a skippare). E’ un modo non artefatto di evadere dal caos che inevitabilmente ci avvolge.
Il mondo sta cambiando.

Non esistono più i vinili o le musicassette. La musica si ascolta solo in streaming.
Però, ogni tanto, questo mondo che sembra destinato solo a chi ha meno di vent’anni, si fonde in un connubio unico e affascinante.
Siamo davanti ad una collina, gente.
Si sente urlare “Aiuto, aiuto!”.
E Rocco Tanica e Victoria Cabello sono con noi.
Cinici ed incazzati come non mai.
Passiamogli un dado e tiriamolo assieme.

Alex Rebatto

L’ultimo noir di Alex Rebatto è “Napoleone e la bufera” – GUARDA

(continua dopo la pubblicità)
I nostri ebook blank
(continua dopo la pubblicità)

Alex Rebatto

Alex Rebatto, classe 1979. Ha collaborato nei limiti della legalità con Renato Vallanzasca ed è stato coautore del romanzo biografico “Francis”, sulle gesta del boss della malavita Francis Turatello (Milieu editore), giunto alla quarta ristampa. Ha pubblicato il romanzo “Nonostante Tutto” che ha scalato per mesi le classifiche Amazon. Per Algama ha pubblicato il noir "2084- Qualcosa in cui credere"

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie