Bar SportNotizie flashsocietà

Parla Maurizio Arrivabene, Ad della Juve: “Dybala via perchè non era più al centro del progetto”

(continua dopo la pubblicità)

Il fantasista della Juventus Paulo Dybala andrà via a parametro zero: Inter e Atletico Madrid lo vogliono

blank

“Il cambiamento è che la Juventus non ha rinnovato con Paulo Dybala, questo è il cambiamento. C’è stato un cambiamento a gennaio con l’arrivo di Vlahovic, è cambiato il progetto e l’assetto tecnico della squadra e Dybala non era più centrale. Per questo si è preferito non rinnovargli il contratto. L’incontro col suo manager è stato molto chiaro e rispettoso. E’ una decisione a cui abbiamo pensato molto e non ci sono spiragli: Dybala ha passato 7 anni con noi, un’offerta di quel tipo (al ribasso, ndr) non avrebbe dimostrato il rispetto che c’è nei suoi confronti”.

La Juve non rinnoverà il contratto a Dybala, fantasista che a Torino ha convinto a metà – GUARDA

blank

Ma è davvero solo colpa di Donnarumma se il Psg in Champions è stato eliminato? – GUARDA

Parla sempre chiaro Maurizio Arrivabene, amministratore delegato della Juventus e juventino (vero) dentro. E con la consueta chiarezza, con le parole sempre riportate, nel primo giorno di primavera del 2022, ha motivato la separazione tra la Vecchia Signora bianconera e il fantasista argentino.

Ha voglia quindi di cambiare la Juve e di virare verso il 4-3-3, sembra di sì, comunque lo scopriremo vivendo. Intanto, l’attaccante – centrocampista della Roma Nicolò Zaniolo, dal direttore sportivo bianconero Cherubini è seguitissimo.

Giovanni Sartori, grande scopritore di talenti, verso l’addio all’Atalanta all’Americana? – GUARDA

blank

(continua dopo la pubblicità)

Ma non è che la Juventus ha già scaricato il fantasista (sempre fuori) Dybala? – GUARDA

Dybala? Sulle sue tracce ci sono Inter, Atletico Madrid (in pole position con l’addetto al mercato Andrea Berta da Orzinuovi pronto al colpaccio), Barcellona e Arsenal. Ma comunque andrà, l’ormai ex juventino non potrà richiedere ingaggi da capogiro. Questo è poco, ma sicuro.

Stefano Mauri 

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie