MusicaNotizie flashsocietàSpettacolo

Emanuele Mandelli: ”Mengoni ha la canzone più sanremese. Elodie PopEuropea”

Il musicologo e sanremologo: ”Il televoto non ha sorriso alle donne”

(continua dopo la pubblicità)

emanuele mandelli

Si è chiuso alla stragrande il Festival di Sanremo, evento popnazionale che fa parlare, crea audience e aspettative. Per fare il punto della situazione a kermesse ultimata, ecco siamo andati nuovamente a interpellare il musicologo del Granducato del Tortello, nonché sanremologo, cantautore, attore, autore, scrittore, giornalista, blogger e musicista Emanuele Mandelli.

Davide Simonetta e il Sanremo insonne del protagonista assoluto del Festival – GUARDA

L’opinione di Emanuele Mandelli:

 

Ha vinto Marco Mengoni, la sua è la canzone migliore ascoltata all’Ariston?

Vittoria annunciata e meritata. Mengoni è un grande artista e ha interpretato benissimo, il pezzo più sanremese dell’edizione 2023. Applausi al compositore, autore e produttore cremasco Davide Simonetta, tra gli autori di “Due Vite”, pezzo festivaliero per eccellenza. Marco Mengoni però probabilmente al prossimo Eurofestival porterà un brano più europeo. Scommettiamo?

Restiamo in orbita Simonetta: che mi dici di Tananai e Rosa Chemical?

Il primo è cresciuto tantissimo, ci ha creduto, ha studiato e lavorato assai in quest’ultimo anno. “Tango” ha commosso tutti era la ballata emozionale per eccellenza di Sanremo e racconta la storia di due ragazzi ucraini divisi e separati dalla guerra. Rosa ha portato un pezzo divertente, carinissimo e … tipicamente da tormentone. Bravi entrambi. E bravissimo Davide Simonetta.

Sanremo, Youtube “riscatta” Madame, Elodie, Rosa Chemical. E per Mr Rain è un trionfo – GUARDA

blank RAVE, ECLISSI (ESCLUSIVA AMAZON.IT) blank

 

Scopri le giacche più pazze del mondo! (Tipo quella di Amadeus…) – GUARDA

Nei fantastici cinque finalisti non c’era nemmeno una donna…

Polemica sciocca: le ragazze, attraverso il televoto hanno premiato Lazza, Mengoni, Ultimo, Mister Rain e Tananai. Tuttavia i brani di Elodie, superlativa e dal respiro ampio PopEuropeo la sua “Due”, Madame, Ariete e Levante non erano male, tutt’altro. Giorgia? Pezzo poco adatto alla sua straordinaria vocalità. Purtroppo a lei capitano spesso canzoni non sulle sue corde. Ed è un peccato.

Che mi dici di Lazza?

Artistone maiuscolo e grandissimo musicista. Il Festival di Sanremo gli ha portato visibilità nel pubblico generalista, il ragazzo è straordinario.

Breaking Bad Style: oggetti di culto di una delle serie tv più amate – GUARDA

blank Chiara ferragni Borsa Donna Nero blank

 

Amazon Music, 100 milioni di brani in prova gratuita – GUARDA

E “Splash” di Colapessce e Dimartino?

Fuoriclasse assoluti fuori categoria e fuori portata per la passerella sanremese. Hanno un film in uscita e con “Splash” hanno spaccato.    

 Stefano Mauri 

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie