MusicaNotizie flashsocietàSpettacolo

Blanco ha sbagliato, ma ha chiesto scusa. Con tanto di poesia

Ora che facciamo lo frustriamo in piazza o andiamo oltre?

(continua dopo la pubblicità)
(continua dopo la pubblicità)

“Chiedo scusa alla città dei fiori”. Dopo l’azione distruttiva di martedì sera 7 febbraio, con gli addobbi floreali devastati, Blanco si scusa con Sanremo con un post su Instagram ripreso poi da tutti i canali mediatici.

Sanremo 2023, Youtube ribalta la classifica per visualizzazioni: spopola Mr Rain – GUARDA

blanco poesia
L’artista ha corredato le sue scuse con una poesia scritta a mano dal titolo “Ariston”, che riporta la data dell’8 febbraio alle 4,30, poche ore dopo l’azione vandalica sul palco.

Emma Marrone e Marina Di Guardo applaudono Chiara Ferragni a Sanremo – GUARDA

blankSanremo 2022blank

 

“Cadono fiori, Ariston si spezzano fiori, Ariston Cala il sipario, Ariston Ti ho messo in lacrime come la mia mamma, Ariston Mi hai visto fragile come un bimbo e qui proprio qui, dove mi hai insegnato a correre, sono caduto… Mi sono rotto la faccia e piango Ariston Ma poi… Rido, rido, rido, rido, rido, rido e quindi perché non sono perfetto come mi volevi ma finalmente sono me stesso. Ti voglio bene Ariston con tutta la mia follia”.

Le giacche più pazze del mondo! – GUARDA

Il gesto di Blanco è stato molto criticato dal presidente della Regione Giovanni Toti, dal sindaco di Sanremo Alberto Biancheri, dalla Coldiretti, dai florivavisti, dal commissario Agcom Massimiliano Capitanio (“chieda scusa a chi paga il canone”), dal collega Leo Gassmann.

Prime Student, gli sconti e i vantaggi di Amazon riservati solo agli Studenti – GUARDA

Amadeus media: “Blanco è consapevole di aver fatto qualcosa che non avrebbe dovuto. Non ha chiesto di essere capito ma di essere perdonato. Mi ha chiamato, era dispiaciutissimo e ha chiesto scusa. A 19-20 anni capita di fare qualcosa che non vorresti fare. Accettiamo le sue scuse con serenità. Non è stata una gag andata male. Era previsto che dovesse dare un calcio alle rose. Poi ci sono stati problemi tecnici e ha scatenato la sua rabbia sui fiori. Ha sbagliato e lo sa per primo”. 

Amazon Music, 100 milioni di brani in prova gratuita – GUARDA

Ok causa problemi audio all’auricolare personale, Blanco ha perso le staffe sul palco dell’Ariston distruggendo, per la rabbia, le rose ai suoi piedi. È stata una brutta scena, ma il giovane si è poi scusato. Ora che vogliamo fare: frustarlo sul lungomare sanremese? Meglio passare oltre e perdonare, no?

Stefano Mauri

Quando i lettori comprano attraverso i link Amazon ed altri link di affiliazione presenti sul sito - nei post in cui è presente un prodotto in vendita - Fronte del Blog potrebbe ricevere una commissione, senza però che il prezzo finale per chi acquista subisca alcuna variazione.

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie