MusicaNotizie flashSocial StarsocietàSpettacolo

Douglas Luiz (tanta roba) alla Juve nonostante McKennie. Quante grane per Cristiano Giuntoli

Sta nascendo la nuova Juventus di mister Thiago Motta. Federico Chiesa cessione pesante?

Fumata bianca per l’arrivo alla Juventus del tuttocampista brasiliano Douglas Luiz. La chiusura della trattativa arriva grazie all’inserimento nella trattativa di Barrenechea e l’esclusione di McKennie dalla maxi operazione: due giocatori + l’esborso, variabile, bianconero all’Aston Villa. “Futuro? Deciderò dopo la Copa America” – così intanto McKennie in un’intervista concessa a The Athletic,  ormai fuori dalla trattativa per arrivare a Douglas Luiz, ha parlato del passato, soprattutto i mesi in Premier League col Leeds e del futuro, aggiungendo: “Mi chiamavano ciccione bast***o”. Poi ha svelato anche qualche aneddoto sul suo ritorno in bianconero: “Non avevo neanche l’armadietto, una stanza e il parcheggio. Ho dovuto dimostrare tutto sul campo”.

blank

Insomma, arrivato in bianconero con la gestione (è un grande talent scout, ma funzionava alla grandissima e ha dato il meglio di se, dal punto di vista gestionale, in tandem con Beppe Marotta, ndr) Fabio Pratici, il calciatore americano è un altro grattacapo, da risolvere, per il Deus Ex Machina juventino Cristiano Giuntoli. E se Federico Chiesa rappresentasse la cesione pesante per alimentare le casse sociali juventine?

Stefano Mauri

Quando i lettori comprano attraverso i link Amazon ed altri link di affiliazione presenti sul sito - nei post in cui è presente un prodotto in vendita - Fronte del Blog potrebbe ricevere una commissione, senza però che il prezzo finale per chi acquista subisca alcuna variazione.

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie