MusicaNotizie flashSocial StarsocietàSpettacolo

Annalisa superstar, è Doppio Disco di Platino con “E poi siamo finiti nel vortice”

Con e per lei, le canzoni le scrivono il cremasco Davide Simonetta e Paolo Antonacci

“E poi siamo finiti nel vortice” è certificato Doppio Disco di Platino. In questo album c’è la mia storia, che è diventata la nostra. Grazie a chi si è lasciato trasportare. Siamo nell’indaco Su nell’aria. Nemmeno un attimo per capire bene cos’è. Perché poi siamo finiti dentro il vortice Felici”. 

Così Annalisa, reduce da uno straordinario, intenso ed emozionante Roma Pride nelle vesti di madrina, Annalisa ha commentato l’ennesimo successo.

blank

Ebbene, con e per lei, l’autore, compositore e arrangiatore di Bagnolo Cremasco, Davide Simonetta, ha scritto parecchie canzoni (e altrettante ne comporrà, insieme al collega e amico Paolo Antonacci) e non esiste una ricetta perfetta per scrivere una canzone di successo. “È un mistero”, ha detto, settimane fa, il co autore di canzoni come “Mon Amour”, “Sinceramente” e “Bellissima. Nel recente passato, il produttore, noto anche con lo pseudonimo di d.whale, ha raccontato a Leggo qual è il suo metodo di lavoro. Di una cosa è certo, al di là dei trend e delle mode, a colpire davvero sono sempre le belle canzoni. Ecco le sue parole: “La hit è un mistero. Ma la bella canzone deve reggere da sola, piano e voce. Poi può anche partire da un suono giusto, ma se vale deve reggere nuda, senza sovrastrutture. E visto che si parla di pop, deve avere la magia della semplicità. Annalisa ha questo carisma tutto suo quando va in scena. Il segreto? Ciò che non si vede: la gavetta. Lei ha calcato i palchi fin da giovanissima. Si è fatta il mazzo. Ci conosciamo da una vita e abbiamo la stessa cultura del lavoro. Mi sveglio ogni giorno all’alba a Milano per andare nel mio studio a Bagnolo Cremasco, in provincia di Cremona. Metà della mia vita l’ho passata lì dentro”.

 

Stefano Mauri

Quando i lettori comprano attraverso i link Amazon ed altri link di affiliazione presenti sul sito - nei post in cui è presente un prodotto in vendita - Fronte del Blog potrebbe ricevere una commissione, senza però che il prezzo finale per chi acquista subisca alcuna variazione.

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie