Bar SportNotizie flashsocietà

Forza Stefano Tacconi, non mollare! La Juve giocherà la finale di Coppa Italia anche per te

Migliorano le condizioni di salute dell’ex portierone Tacconi

(continua dopo la pubblicità)

Finalmente una bella notizia: Stefano Tacconi muove braccia e gambe, saluta, risponde agli stimoli verbali. Insomma, migliora sensibilmente.

stefano tacconi

“Per la prima volta ho sentito i medici davvero positivi, sollevati”, ha dichiarato alla Gazzetta dello Sport Andrea Tacconi, il figlio primogenito, che era con lui quando si è sentito male e che si alterna nelle visite in ospedale con la madre, il fratello e le sorelle.

Adesso può finalmente sorridere, anche se la battaglia non è certo finita: “Papà è in forte miglioramento, è ancora leggermente sedato, ma soprattutto perché bisogna tenerlo calmo: se fosse per lui, si staccherebbe già tutto e uscirebbe dall’ospedale. Gli ho detto che mercoledì sera si gioca la finale di Coppa Italia e che giovedì lo aggiornerò sul risultato. Speriamo che la Juventus possa fargli un regalo, visto che venerdì è il suo compleanno”.

Il giornalista juventino Marcello Chirico: “Allegri sa allenare Vlahovic?” – GUARDA

stefano tacconi

Ricoverato presso il nosocomio di Alessandria dallo scorso sabato 23 aprile, dopo essere stato colpito da una brutta emorragia celebrale da rottura di aneurisma, le condizioni dell’ex portierone Tacconi sembrano avviate sulla strada di un lento, ma sereno miglioramento.

Stefano Mauri 

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie