MusicaNotizie flashSocial StarsocietàSpettacolo

Annalisa è record: “Sinceramente” spacca anche nelle versiona per orchestra da camera

La Pop Star della musica italiana ormai è meritatamente una stella di livello internazionale

(continua dopo la pubblicità)
(continua dopo la pubblicità)

“Sinceramente Doppio Platino e Mon Amour addirittura Cinque volte Platino. Ne vogliamo parlare?”… Così postò via social la cantante, o meglio, la Pop Star Annalisa, terza classificata al Festival di Sanremo 2024, ma soprattutto, cantautrice, tra le più influenti (per Billboard Italia), nel mondo musicale, che meritatamente sta battendo record, su record.

 

blankE con lei vanno fortissimi i suoi autori e collaboratori storici, vale a dire Paolo Antonacci (paroliere straordinario e creatore si storie e situazioni incredibili) e Davide Simonetta da Bagnolo Cremasco, Artigiano della Musica che sta riscrivendo pagine musicali nel mondo pop. Eh già: applauditi, ammirati, invidiati, chiacchierati (da chi cerca pubblicità, passando da loro), spesso tirati in mezzo, ecco, Annalisa, Davide e Paolo raccolgono risultati, semplicemente poiché lavorano tantissimo, meritano e sono bravissimi. Non dovrebbe essere difficile da capire, no? Intanto nei giorni scorsi, su Youtube è comparso un video che ripropone Sinceramente in versione per orchestra da camera. A realizzarlo è stato il canale Orchestrazione pratica che, come dice il nome, si occupa proprio di orchestrazione, ovvero l’adattamento per orchestra di una musica scritta originariamente per altri strumenti. E il brano nella sua nuova veste classica, non è affatto male, come suona bene allo stadio, nei vari cori ad hoc, creati dalle tifoserie. Chapeau al post Sanremo bestiale quindi di Annalisa, Davide Simonetta, Paolo Antonacci e Stefano Tognoni

Stefano Mauri

 

Quando i lettori comprano attraverso i link Amazon ed altri link di affiliazione presenti sul sito - nei post in cui è presente un prodotto in vendita - Fronte del Blog potrebbe ricevere una commissione, senza però che il prezzo finale per chi acquista subisca alcuna variazione.

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie