MusicaNotizie flashSocial StarsocietàSpettacolo

Emma Marrone, le parole al babbo che non c’è più: “Ti dedico tutto papo. Ma proprio tutto”

La Regina del Pop Italiano, in gran forma, con la sua nuova musica sta vivendo un periodo magico, ma la malinconia per il padre che non c'è più non la lascia un attimo

(continua dopo la pubblicità)
(continua dopo la pubblicità)

Emma Marrone è tornata a ricordare il padre sui social network. Già, a un anno e mezzo di distanza dalla prematura scomparsa del genitore, la cantante ha voluto rivolgere un pensiero al papà, condividendo con i fan una foto dell’uomo che la tiene in braccio da piccola, e un messaggio toccante: “Ti dedico tutto papo. Ma proprio tutto“. Durante varie interviste, via social, l’artista ha più volte dichiarato di non avere mai del tutto superato il lutto: “Io su palco ci salgo lo stesso, ma non è più lo stesso. Niente è più come prima senza di te. Sin da piccola mi hai fatto amare la musica. E mi hai insegnato a non mollare mai anche quando sembrava impossibile“. Oggi il suo singolo Apnea’ è uno dei più trasmessi in radio e tra i più ascoltati sulle piattaforme di streaming.

blank

Ricordate? Sul palco del teatro Ariston, dopo averla cantata nella serata del debutto sanremese, Emma Marrone, sguardo in alto verso il cielo, mandò un bacio al papà. Ora la canzone è stata certificata Disco d’oro. Un risultato che Emma ha voluto condividere col padre con la sua dedica speciale. “Ora papo mio guardami. Guarda che bordello meraviglioso sto combinando. La vita è stronza ma io di più”… E nella foto pubblicata insieme alla dedica, la Regina del Rock è piccola, in braccio al babbo Rosario che in mano tiene un microfono.

Stefano Mauri

Quando i lettori comprano attraverso i link Amazon ed altri link di affiliazione presenti sul sito - nei post in cui è presente un prodotto in vendita - Fronte del Blog potrebbe ricevere una commissione, senza però che il prezzo finale per chi acquista subisca alcuna variazione.

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie