Notizie flashSocial StarsocietàSpettacolo

Chiara Ferragni: “Sempre in buona fede. Certe cose vanno tenute dentro la coppia”

Fedez alla sfilata dell’amica Donatella Versace invece non parla

(continua dopo la pubblicità)
(continua dopo la pubblicità)

Chiara Ferragni ha parlato, attraverso un’intervista al Corriere della Sera. Ecco uno stralcio di quanto ha dichiarato ai giornalisti Candida Morvillo e Giuseppe Guastella: “Fedez in tanti weekend non c’è stato. In altri, c’è stato. Comunque, è mio marito. E secondo me, in certe situazioni di caos esterno, le altre cose è meglio tenerle dentro la coppia. La priorità è proteggere la famiglia e i figli. Poi, naturalmente, qualunque cosa io faccia, se ne parla: se la faccio con lui o se la faccio senza di lui e chiunque nel mondo può dire la sua e avere le sue opinioni, ma per me, piuttosto che dare spiegazioni, è più importante fare quello che reputo più giusto: tenere i problemi tra le mura familiari”.

La Ferragni ha parlato pure della sua adolescenza: “ A 16 anni, andavo in giro con il treppiedi, mi facevo l’autoscatto, volevo vedermi attraverso una macchina fotografica, darmi un significato, non so: capirmi. E non c’è mai stata l’idea di tenere quelle foto per me, ma sempre di condividerle col mondo e vedere cosa ne pensava nel bene e nel male. Ero una ragazzina cresciuta a Cremona, in un contesto di provincia, papà dentista, mamma che aveva lasciato un lavoro nella moda per seguire mia sorella che aveva problemi di salute. La provincia mi stava stretta”.

blank
Poi inevitabilmente si è parlato di questi giorni di indagini, inchieste e turbolenze…

Chiara, che cosa ricorda di quel 15 dicembre?
“Che erano le otto del mattino, ero in piedi, stavo andando su un set fotografico e né io né i miei collaboratori ci aspettavamo nulla del genere. Sono rimasta completamente scioccata. Anche perché ho saputo la notizia dalle agenzie, contemporaneamente a tutti gli italiani. Era venerdì, ho passato anche sabato e domenica chiusa in casa, con addosso la stessa tuta, a leggere i tweet terribili su di me e dire: cosa cavolo sta succedendo? Quella dell’Agcm è stata la prima bastonata, la prima volta che qualcuno ci ha detto con durezza e pubblicamente che avevamo fatto male qualcosa. La prima volta in cui ho detto: cavolo, eravamo in buona fede, ma evidentemente potevamo fare meglio’. Io vedo i miei numeri, ho un’idea di quanto posso essere popolare, ma mi rendo conto di aver sottostimato tutto. Adesso, sono fiera dei miei ragazzi ma so che serve un rafforzamento della struttura con persone con più esperienza di me e di quelle che sempre in buona fede mi hanno aiutato fin qui. Serve anche, in certi momenti, essere più pronta a combattere e io non pensavo di doverlo mai fare”.

Fedez invece ha fatto la sua prima uscita in pubblico, dopo la notizia della rottura con la moglie Chiara Ferragni. Il rapper era in prima fila alla sfilata dell’amica Donatella Versace, ma ai molti giornalisti che lo hanno tempestato di domande per avere un commento sulla separazione, non ha voluto rispondere: “Non voglio parlare”.

Stefano Mauri

Quando i lettori comprano attraverso i link Amazon ed altri link di affiliazione presenti sul sito - nei post in cui è presente un prodotto in vendita - Fronte del Blog potrebbe ricevere una commissione, senza però che il prezzo finale per chi acquista subisca alcuna variazione.

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie