MusicaNotizie flashSocial StarsocietàSpettacolo

Emma Marrone in ‘Apnea’ per il collega Tedua? Chissà, magari canteranno il ‘Tormentone’ dell’estate?

I due artisti, si sono 'imbattuti' in una delle tante feste sanremesi. Lai ha ammesso che il giovane collega l'ha colpita

(continua dopo la pubblicità)

Sabato 10 febbraio, subito dopo l’annuncio della vittoria di Angelina Mango che ha fatto calare il sipario su Sanremo 2024, molti cantanti e artisti che hanno preso parte alla settimana del Festival si sono concessi un po’ di festeggiamenti. Emma Marrone, solo per fare un nome, beh si è scatenata, giustamente, per smaltire lo stress sanremese, girando per feste e locali.

blank

Ah Ricordare quando, nei giorni scorsi, proprio Emma aveva confessato che: “L’ultima ricerca che ho fatto su Instagram è su Tedua, giuro. L’ho incontrato ieri sera e ho fatto pensieri impuri, ho detto: ‘Mamma mia che bono’. Quindi mi sono domandata quanti anni avesse. È piccolo. Sono troppo grande io forse, però mi sono innamorata, lo ammetto”. Trentanove anni lei, 29 lui, Tedua è uno dei componenti del Wild Bandana, collettivo musicale genovese di cui fanno parte anche Izi, Vaz Tè, Guesan e Ill Rave. Ebbene, i due, proprio nella notte tra sabato e domenica si sono incontrati, o meglio, imbattuti in un locale sanremese.

blank

E chissà, magari, in futuro, se non scoccherà la scintilla, mah potrebbe arrivare una collaborazione artistica, il prossimo ‘Tormentone’ estivo, no?

Stefano Mauri

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie