MusicaNotizie flashSocial StarsocietàSpettacolo

Emma Marrone e il quattordicesimo posto a Sanremo: “Ho raggiunto i miei obiettivi. Non guardo ai numeri”

'Apnea', il brano sanremese dell'artista salentina, è già entrato nel cuore della gente

(continua dopo la pubblicità)

Come svelato sul palco dell’Ariston, l’artista, che si è posizionata al quattordicesimo posto nella classifica definitiva di Sanremo 2024, giustamente, finita la sua esperienza in gara, ha trascorso una nottata all’insegna della baldoria e del divertimento, facendo le ore piccole.

blank

Così, in teatro per lo speciale ‘Post Sanremese’, domenica scorsa 11 febbraio, Maria Venier le ha chiesto: Emma con gli occhiali da sole? Questa la risposta di Emma Marrone: “Sono tornata a casa alle 8,30 stamattina. Ho fatto festa. Sono dritta in after, non mi sono fatta mancare nulla. Devi uscire con me, Mara. Ci sono un sacco di feste pazzesche a Sanremo“. La Venier ha poi tentato di fare un po’ di gossip chiedendo: “Hai fatto degli incontri carini?“, la risposta di Emma è stata: “Forse, chi lo sa… Sanremo è meravigliosa, me la sono goduta. Girano immagini di me che ballavo sul bancone di un bar”. Questo il commento dell’artista sulla sua esperienza festivaliera in gara: “Non ho mai dato importanza ai numeri. Sono arrivata qua con degli obiettivi che sono stati non raggiunti, ma superati, quando hai chiara la strada, tutto il resto non conta”. Ah… ‘Apnea’, la canzone di Emma, viaggia alla grandissima.

Stefano Mauri

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie