MusicaNotizie flashSocial StarsocietàSpettacolo

Luca Jurman, vocal coach, boccia il Festival di Sanremo. Emanuele Mandelli, ‘Sanremologo’ d’Italia lo promuove

L'ex professore di 'Amici' ne ha per tutti. Il musicologo cremasco esalta la creatività della Bassa

(continua dopo la pubblicità)

Luca Jurman, vocal coach, produttore ed ex professore di canto di Amici ha detto la sua, a Fanpage.it, sugli artisti e i brani presentati al Festival condotto da Amadeus. E non è stato tenero: “Annalisa? Cosa dovrei pensare della performance di una che canta Fra Martino Campanaro? Non è più una ragazzina e dovrebbe fare cose di alto spessore artistico, ma ha paura di farlo perché è come se tutta questa generazione dovesse abbassarsi a fare musichette dozzinali per poter avere successo, per vendere. Alessandra Amoroso mi ha deluso. Poteva fare molto di più tecnicamente. Angelina Mango sopravvalutata. Loredana Bertè grande artista ma era fuori intonazione, si racconta in modo vittimistico. Il Volo precisi e intonati, ma con un brano tra l’obsoleto e il banale. Geolier non mi è piaciuto. Dai Negramaro mi aspettavo un brano pazzesco e invece niente. La canzone di Mahmood non la trovo adeguata al Festival. Sangiovanni non lo considero neanche. I Ricchi e Poveri hanno fatto una brutta figura”.

blank

Dato a Luca, cio’ che è di Jurman, voce ora a Emanuele Mandelli, blogger, giornalista, scrittore, Dj, cantautore, autore, attore, musicologo e sanremologo, in prima fila, da sempre, per seguire, con partecipazione,il Festival di Sanremo e ha pure ideato, tra le varie e belle cose che fa, il format teatrale, ‘Cremaschi in Riviera’.

blank

Ti piacciono le canzoni scelte da Amadeus per il suo ultimo, per il momento, Festival?

Sì, la qualità è buona. Tanti pezzi li ascolteremo in radio fino alla prossima estate.

Chi ti è piaciuto di più?

Ghali e Rose Villain.

Geolier ha ‘spaccato’, col suo primo posto parziale, nella serata di mercoledì. Tra gli autori del suo pezzo ci sono Michelangelo (Michele Zocca) da Cremona e Davide Simonetta da Bagnolo Cremasco…

La Bassa quindi non è solo smog, allevamenti intensivi, capannoni e fabbriche. Simonetta, Michelangelo, Edwin Roberts, Mattia Cerri e i maestri, direttori d’orchestra, Lucio Fabbri e Simone Bertolotti fanno grandissima musica.

Un pensiero su Emma e Annalisa?

Emma Marrone sta attraversando una nuova e bella fase della sua carriera artistica. E mi piace assai. Annalisa ha stracciato ogni record. E Sinceramente la sentiremo appunto a lungo.

Così parlò il Mandelli, il festival di Sanremo si ama, o si odia. No?

 

Stefano Mauri  

 

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie