Notizie flashSocial Starsocietà

Chiara Ferragni interrogata a marzo per le inchieste che la riguardano? Un anno fa era protagonista a Sanremo

Secondo l'ex collaboratore Karim De Martino, l'imprenditrice digitale non è più influencer

(continua dopo la pubblicità)

Ricordate? Un anno fa, Chiara Ferragni da Cremona illuminata l’Ariston, alla co conduzione del Festival di Sanremo, a fianco di Amadeus. Oggi, l’imprenditrice digitale, segue, apparentemente distaccata, la kermesse festivaliera. E marzo per lei sarà un mese importante, perché dovrebbero essere fissati, proprio per quel periodo, i suoi interrogatori, quelli del suo stretto collaboratore Fabio D’Amato, dell’imprenditrice Alessandra Balocco e degli altri indagati nell’inchiesta milanese che intende far luce su presunte truffe per i casi del pandoro ‘Pink Christmasì, delle uova pasquali Dolci Preziosi, della bambola Trudi ed eventualmente dei biscotti Oreo.

blank

Intanto, con la stampa, ha parlato della Ferragni, il suo ex collaboratore, Karim De Martino, rilasciando dichiarazioni attualissime: “Non è più un’influencer, guadagna da contratti di immagine più che da quello che fa sui social. Sembra che tutta la gente che la amava adesso la odi”. Così, essenzialmente parò, colui il quale, inizialmente ha contribuito al successo dell’imprenditrice digitale, dando al blog The Blonde Salad input preziosi.

Stefano Mauri

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie