MusicaNotizie flashSocial StarsocietàSpettacolo

Annalisa è ‘Sinceramente’ Bellezza Italiana che unisce, nel segno della Bella Musica Leggera

Davide Simonetta, Paolo Antonacci e Stefano Tognini hanno scritto un bel pezzo con l'artista ligure

(continua dopo la pubblicità)

Davide Simonetta, Artigiano della Musica Italiana, reduce dalla vittoria di Sanremo con Marco Mengoni e il brano Due vite, a questo giro di Festival ha messo mano, testa, musica e cuore ai pezzi sanremesi di Annalisa (Sinceramente spacca già ovunque), Geolier e dei Negramaro.

blank

Ebbene Annalisa Scarrone, ‘Sinceramente’ ha lasciato il segno e, insieme a Loredana Bertè, Angelina Mango ed Emma Marrone, si giocherà il podio. Ecco intanto, come, il settimanale Vanity Fair ha descritto l’artista ligure: “la nostra Cher, quella che unisce il Paese nel segno della leggerezza, dei balletti virali sui social e della cassa dritta. A Sanremo ha portato un nuovo pezzo programmato per uccidere, con un ritornello ‘generatore’ automatico di meme… ‘Mi piace quando quando quando quando piango’. La regina del Pop è al Festival”. Insomma, tra Raffaella Carrà e Cher, Annalisa si colloca benissimo, o meglio, Semplicemente, Annalisa è Bellezza Italica che piazza sempre il suo tocco.

blank

Ah … Chapeau a Davide Simonetta da Bagnolo Cremasco, Paolo Antonacci e Stefano Tognini per la bontà del pezzo, disegnato a immagine e somiglianza della cantante savonese.

Stefano Mauri       

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie