MusicaNotizie flashSocial StarsocietàSpettacolo

Tutti comunque parlano ancora di Chiara Ferragni, anche a sproposito e per marketing macabro

Il tocco l’influencer di Cremona, in un momento difficile, non l’ha comunque perso

(continua dopo la pubblicità)

Se ora Chiara sponsorizzasse bare non morirebbe più nessuno”, con sotto una scintillante bara rosa. Questo l’ultimo discusso post pubblicato sui socia media dallagenzia funebre Taffo riferito a Chiara Ferragni e alla sua fallimentare strategia per affrontare la crisi d’immagine che la vede protagonista a seguito degli scandali legati alla finta beneficenza e alle inchieste che la vedono indagata per truffa.

blank
Da anni, l’agenzia Taffo utilizza efficacemente sui social media una strategia di marketing di taglio umoristico, spesso molto “nero”, per parlare della morte e per vendere i suoi servizi. Il social media manager dell’agenzia, Riccardo Pirrone, aveva commentato il primo video di scuse della Ferragni dopo lo scandalo “una pezza peggiore del buco”. E ora è arrivato il post in oggetto, un po’ macabro, incisivo è ancora legato a Chiara da Cremona. La Ferragni il tocco magico, non l’ha perso, sfilarla sempre di lei. O no?

Stefano Mauri 

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie