Bar SportNotizie flashSocial Starsocietà

Massimo Brambati, opinionista: “Juve perchè Alex Sandro e non Rugani? E su Yldiz mi sono informato”

Intanto la Vecchia Signora continua a cercare almeno un centrocampista. Kean all'Atletico Madrid

(continua dopo la pubblicità)

Massimo Brambati, opinionista e calciofilo, in merito alla partita Juventus – Empoli, finita 1 a 1, ecco ha qualcosa da dire sulle frequenze di Tuttomercatoweb:

“Se dici che è finita 0-0 e Milik la gioca tutta non toccando palla capisco le critiche, ma è durato neanche 18′ la sua partita. Ma un errore di Massimiliano Allegri c’è. Non capisco perché ha schierato Alex Sandro e non Rugani. Manchi di rispetto a Rugani, perché per due mesi ha sostituito Danilo in maniera impeccabile. Ma la mossa sbagliata è quella di essere in vantaggio e di non far entrare Rugani per mettersi dietro a quattro. Non ha fatto la classica mossa alla Allegri. Con quella mossa era difficile farti gol. Yildiz? Mi sono informato: pare che non siano piaciuti alcuni atteggiamenti del giocatore. Sia Allegri che Szczęsny dicono che deve stare con i piedi per terra. Forse Allegri ha percepito un po’ di distrazione del ragazzo. Voleva dare una lezione al ragazzo, poi pensa che con l’Empoli poteva comunque portarla a casa e invece ha sbagliato”.

massimo brambati
Massimo Brambati

Quindi ora all’Atletico Madrid, Kean farà coppia con Morata, il che crea un po’ nostalgia juventina e renderà ancora più infuocata la sfida di Champions League contro l’Inter. E, in teoria, Kean tornerà a Torino alla fine della stagione, essendo il prestito di soli sei mesi. Intanto, sempre in tema di calciomercato, il giornalista Gianluca Di Marzio ha qualcosa da dire: “Confermiamo che la Juventus ha provato a chiedere Bonaventura alla Fiorentina, ricevendo un secco no. Allegri vuole giocatori già pronti e che conosce bene, lo ha già allenato. Nuovo tentativo anche per Samardzic in prestito senza obbligo di riscatto, l’Udinese ha rifiutato. C’è stato un sondaggio anche per Pereyra”. Ah, a Cristiano Giuntoli non dispiace il centrocampista Casadei, appena rientrato al Chelsea.

 

Stefano Mauri

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie