Notizie flashSocial StarsocietàSpettacolo

Tra Ilary Blasi e Cristiano Iovino c’è stato, oppure no, soltanto un caffè a Milano?

In un'intervista, il personal trainer, smentisce la versione della showgirl sostenendo ai aver avuto con lei una relazione. Ma sarà andata davvero così? di avere avuto una relazione

(continua dopo la pubblicità)

Ma allora, è stato, o non è stato un ‘unico’ caffè a mettere in crisi il matrimonio tra Francesco Totti e Ilary Blasi. La ‘verità’ raccontata dalla presentatrice tv nel suo documentario ‘Unica’, beh è stata smentita dall’uomo che lei stessa cita, senza farne il nome. Leggete un po’: “Abbiamo avuto una frequentazione intima”, rivela a ‘Il Messaggero’ Cristiano Iovino, personal trainer e imprenditore. Ricordate?

blank

La showgirl aveva spiegato nel docufilm di Netflix che, insieme all’amica e hairstylist Alessia Solidani, era andata a casa di Iovino, a Milano, per un innocente caffè: “Ci siamo andate perché ci incuriosiva il personaggio e la vita che conduceva”. Ma quando Totti lo scopre, glielo rinfaccia e il loro matrimonio va in crisi. “Mi sono sentita in colpa per mesi”, ha confessato Ilary nel documentario, salvo poi scoprire che – a suo dire – Francesco aveva già una relazione con Noemi Bocchi. “A saperlo, oltre al caffè avrei fatto altro”, è la battuta con cui chiude il documentario. Ebbene, ripreso da Dagospia, dopo aver parlato col quotidiano romano, mah… secondo Iovino dopo il caffeuccio, ehm, è arrivato pure dell’altro. Ma sarà davvero andata così?

Stefano Mauri

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie