MusicaNotizie flashSocial StarsocietàSpettacolo

Verso Sanremo: Celentano omaggia Toto Cutugno? Geolier sorpresa? Emma Marrone per sorprendere con ‘Apnea’

Il Festival della Canzone Italiana è ormai dietro l’angolo

(continua dopo la pubblicità)

Il Festival di Sanremo 2024 si avvicina inesorabile e infuriano i pronostici sul vincitore. Secondo gli esperti del settore che hanno ascoltato le canzoni in anteprima, spiccano particolarmente i brani di Loredana Bertè, Alessandra Amoroso, Mahmood, Negramaro, Angelina Mango e Annalisa.

Occhio però al rapper napoletano Geolier (alias Emanuele Palumbo, 23 anni, da Secondigliano), che canterà orgogliosamente in dialetto partenopeo e che per molti esperti, dopo essere stato l’artista più venduto in Italia nel 2023, potrebbe addirittura aggiudicarsi il primo posto all’Ariston.

E Adriano Celentano dovrebbe essere una delle sorprese del prossimo Festival di Sanremo. Secondo quanto riportato da TVBlog.it, sarebbe in corso una trattativa per riportare il celebre artista sul palco del teatro Ariston, dove si è esibito per l’ultima volta nel 2012. L’idea di avere Celentano al Festival sarebbe nata per rendere omaggio a Toto Cutugno, scomparso lo scorso agosto, autore del celebre brano ‘L’Italiano’, inizialmente scritto per lo stesso Celentano.

blank
Emma Marrone da Instagram


E appunto mentre cresce l’attesa per la 74esima edizione del Festival della canzone italiana, in programma dal 6 al 10 febbraio, il musicista carmagnolese Alberto Cipolla ha svelato alcuni
dettagli di ‘Apnea’, la canzone di Emma Marrone: “Avrà’ vita facile nelle radio, un po’ per il suo background artistico e per come è fatto il brano. Si tratta comunque di qualcosa di diverso da cosa faceva qualche anno fa e con cui ha raggiunto la fama nazionale, ma è perfettamente in linea con le sue uscite dell’ultimo anno, a partire dalle collaborazione con Lazza o Tony Effe”. Così parlò il maestro Cipolla, sul palco con Emma per dirigere l’orchestra all’Ariston.

Stefano Mauri

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie