Bar SportNotizie flashSocial Starsocietà

È morto Gigi Riva, non ci sarà mai più un altro Rombo di Tuono

L’ex attaccante del Cagliari e della nazionale azzurra ha fatto la storia del calcio

(continua dopo la pubblicità)

Gigi Riva è scomparso il 22 gennaio all’età di 79 anni, lasciando un vuoto profondo nel mondo del calcio e in particolare nella sua Sardegna. In un primo momento le sue condizioni non sembravano preoccupanti, anche se oggi era trapelata l’ipotesi che dovesse essere sottoposto a un intervento al cuore all’ospedale Brotzu di Cagliari.

Il Cagliari ha ovviamente dedicato un pensiero a Rombo di Tuono, che dal ’63 al ’77 ha vestito la maglia rossoblù, segnando ben 208 gol, record assoluto nella storia del club: “Per sempre Gigi Riva”, riporta il post social del team sardo.

E con la morte del leggendario Gigi Riva, non ci sarà mai più un altro Rombo di Tuono.

Stefano Mauri

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie