Notizie flashSocial StarsocietàSpettacolo

Chiara Ferragni e le prove di graduale ritorno alla normalità

L’Influencer di Cremona prova a riprendersi la sua vita

(continua dopo la pubblicità)

Chiara Ferragni prova quindi a tornare alla normalità. Dopo lo scandalo pandoro, l’influencer ha rotto il suo lungo silenzio sui social provando a postare nuovamente, con regolarità, stories e post. Ma una dettaglio in una di queste storie ha messo in allarme i follower. L’influencer infatti ha condiviso una story, una serie di fotografie in cui è in compagnia di alcuni amici intimi. Tra questi ci sono anche la statunitense Pardis Zarei e Angelo Tropea. Ma c’è un grande assente: Fabio D’Amato, manager della Ferragni e di fatto, secondo Fedez, uno dei responsabili dello scandalo pandoro. Si vocifera che  Fedez abbia chiesto il licenziamento del manager, il quale sui social ha postato la seguente frase ambigua: “Non importa quanti anni passano, ma con chi hai deciso di condividerli”. E su questa frase qualcuno sui social prova a speculare leggendo tra le righe una possibile frecciatina all’imprenditrice di Cremona. Ah Chiara da Cremona ha passato poi la domenica in Emilia, a pranzo in quel di Rivalta, nella provincia di Piacenza, tra abbracci al nipotino Edoardo (ghiotto di pisarei), anolini piacentini fumanti e lo scatto di gruppo con mamma Marina Di Guardo, sorella, cognato, amici storici.

Stefano Mauri

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie