Notizie flashSocial StarsocietàSpettacolo

Chiara Ferragni e Fedez presto in udienza dal Papa?

I Ferragnez dividono la politica, agitano il pianeta influencer e guardano verso il Vaticano?

(continua dopo la pubblicità)

Indirettamente e a modo suo, Chiara Ferragni è diventato un caso politico, con prese di posizioni totalmente antitetiche dei leader dei partiti al Governo riflettendo le tensioni intestine della coalizione di maggioranza.

blank

Giorgia Meloni ha avuto parole al vetriolo per la influencer italiana più famosa al mondo, il suo alleato e vicepremier Matteo Salvini si è invece schierato a favore di Chiara e di suo marito Fedez.

blank

Insomma i rapporti sono  tesissimi tra Matteo e Giorgia, in vista delle elezioni europee,  destinati ad inasprirsi ulteriormente nelle prossime settimane. Sostiene il giornalista, esperto di gossip, Alberto Dandolo sul settimanale Oggi, ripreso da Dagospia che Papa Francesco a breve e in forma privata a Santa Marta in Vaticano durante la celebrazione della messa del mattino, ecco potrebbe poi incontrare i Ferragnez. Lo scandalo Ferragni-Balocco (e non solo quello, visto i molti fronti che interessano la più nota delle influencer italiane) comunque costerà caro, nell’immediato non soltanto a Chiara da Cremona e all’azienda dolciaria piemontese. Ma avrà “un impatto anche sull’intero settore del marketing degli influencer”, sostiene sul Corriere della Sera, Simona Maggini, 51 anni, dal luglio 2020 country manager per l’Italia di Wpp, uno dei big four della comunicazione.

Stefano Mauri

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie