MusicaNotizie flashSocial StarsocietàSpettacolo

Annalisa è ‘Sinceramente’ pronta, prontissima per il Festival di Sanremo

Ma si può creare una polemica sul lavoro del marito della cantautrice ligure? Mah…

(continua dopo la pubblicità)

Annalisa è quindi pronta, prontissima a tornare sul palco dell’Ariston per la settantaquattresima edizione del Festival di Sanremo. Già veterana della kermesse, grazie alle passate partecipazioni con Scintille nel 2013, Una finestra tra le stelle del 2015, Il diluvio universale del 2016, Il mondo prima di te del 2018 e Dieci nel 2021, a questa sua sesta volta porterà Sinceramente: “Dire di cosa parla questa canzone così brevemente è difficile, perché ci sono un sacco di sfumature dentro” ha rivelato alle telecamere di RaiPlay, “ma se devo fare un riassunto vero questa canzone dice se tu mi lasci i miei spazi e mi lasci libera, io sono tua sinceramente”.

blank
E mentre la 74esima edizione del Festival di Sanremo si avvicina con il suo carico di attese e melodie, tra i corridoi dell’Ariston si insinua un pettegolezzo… Annalisa, stella del pop ha appena pronunciato il fatidico “sì”, sposando in gran riserbo Francesco Muglia, nientemeno che il vicepresidente del settore marketing di Costa Crociere, uno degli sponsor storici del Festival. E c’è chi spettegola. Siamo proprio strani e pettegoli noi italiani sempre pronti a sparlare vedendo ovunque complotti. Annalisa (nella serata Cover canterà con Elodie?) sarà pur libera di innamorarsi e sposarsi con chi le pare? O no?

Stefano Mauri

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie