MusicaNotizie flashSocial StarsocietàSpettacolo

Amadeus tra la tentazione del sesto Sanremo, Chiara Ferragni e la politica

Il Deus Ex Machina della kermesse sanremese è sempre sul pezzo

(continua dopo la pubblicità)

Manca un mese dall’inizio del Festival di Sanremo  e Amadeus al quotidiano La Repubblica ha rivelato come vive questi giorni intensi: “Tutto sotto controllo. Non vivo con ansia, ma con entusiasmo. Spero che per il Paese sia una bella settimana. Mi rende orgoglioso, ma il giorno dopo ci metteremo seduti con la Rai e affronteremo il tema ha spiegato. Il Festival è il più grande appuntamento musicale del Paese e chiunque lo fa, deve farlo in assoluta indipendenza. Se sono stato attaccato da destra a sinistra, vuol dire che sono una persona libera. Penso solo al bene del programma, non a farmi amicizie che possono tornarmi utili. Mai fatto nella vita, non inizio a farlo a 61 anni. Provo dispiacere per chi vive questa situazione

Chiara Ferragni
Instagram/@amadeusonoio

Chiara Ferragni  è una professionista dedita al lavoro, è successo un corto circuito che non conosco. Lascia tutti con l’amaro in bocca. Pippo Baudo durante un famoso pranzo in cui mi diede preziosi consigli che mi aprirono gli occhi. “Ricordati che le polemiche faranno parte di Sanremo, se non ci saranno, non sarà Festival”. E sull’eventualità del sesto Festival consecutivo, che ne pensa Ama: “Darò una risposta alla Rai appena finito il Sanremo 2024”.

Stefano Mauri 

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie