Bar SportNotizie flashSocial Starsocietà

Roma, vuoi ripartire dopo l’addio del diesse Pinto? Vai su Francesco Totti, Ricky Massara e Antonio Conte

L'ex centrocampista, capitano e allenatore della Juventus tuttavia è attirato dal Milan

(continua dopo la pubblicità)

Rottura clamorosa a Roma, o cronaca di un addio annunciato, quella della risoluzione consensuale del contratto di Tiago Pinto a partire dal prossimo 3 febbraio? Mah, forse la bilancia propende verso la seconda ipotesi. Ecco il comunicato ufficiale: “L’AS Roma e Tiago Pinto comunicano la decisione di terminare consensualmente il proprio rapporto con effetto a partire da sabato 3 febbraio 2024. L’AS Roma – si legge nella nota ufficiale diramata nelle scorse ore dal club giallorosso – esprime gratitudine a Tiago Pinto per l‘incrollabile dedizione e il duro lavoro svolto nel corso degli ultimi tre anni e gli augura le migliori fortune per il futuro. Ringraziamo Tiago per l’incessante impegno che dal primo giorno ha profuso per tutta l’area sportiva, dalla Prima Squadra maschile al Settore Giovanile, fino al Dipartimento Femminile. Il suo mandato terminerà alla fine della sessione invernale del calciomercato. Il processo di individuazione del nuovo direttore sportivo è in corso e saremo lieti di poterlo annunciare nelle prossime settimane”. Già, ma di chi ripartirà il team giallorosso? Allora, nomi in giro non ce ne sono tanti, ma un bel terzetto composto dal Totem romanista Francesco Totti nelle vesti di vicepresidente operativo, Ricky Massara in quelle di direttore sportivo e Antonio Conte in panchina, salutando quindi pure quel volpone di mister Josè Mourinho, male non sarebbe per i futuri orizzonti giallorossi, no? Conte comunque, cercato pure, ripetutamente, dal Napoli, beh avrebbe una pazza voglia di Milan.

 

Stefano Mauri

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie