MusicaNotizie flashSocial StarsocietàSpettacolo

Amadeus ferma Annalisa per il countdown di Capodanno, poi annuncia Gigi D’Agostino a Sanremo

Febbraio è vicino e c’è tanta aria di Ariston e Festival in giro

(continua dopo la pubblicità)

Il Capodanno 2024 è cominciato con il botto in Rai, dato che Annalisa stava cantando sul palco de L’Anno che Verrà, ecco è stata appassionatamente interrotta da Amadeus, che l’ha fatta smettere per l’arrivo imminente della mezzanotte

blank


Poi il due gennaio è arrivato il primo annuncio dell’anno per Ama,in vista del Festival di Sanremo, dove canterà pure Annalisa, che prenderà il via fra poco più di un mese, il prossimo 6 febbraio: al termine del Tg1, il conduttore e direttore artistico ha svelato i nomi degli ospiti che saliranno sul palco galleggiante della nave da crociera ormeggiata al largo della città ligure, come accade ormai da qualche anno. “La prima sera ci sarà un rapper fortissimo, numero uno in classifica, Tedua. Mercoledì un produttore e dj di livello internazionale Bob Sinclar, nella terza serata a bordo un cantante molto amato dai giovani, Bresh, e la quarta sera un altro dj, il grande ritorno di Gigi D’Agostino. La quinta sera chiuderà Tedua, ma con una sorpresa”.

blank
Ah… in orbita Sanremo, spicca senza dubbio il ritorno di Gigi Dag, fermo da due anni a causa di una malattia. Bentornato Gigi e facci ballare tanto.

Stefano Mauri

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie