Notizie flashSocial Starsocietà

Chiara Ferragni attaccata da Simona Izzo per l’affaire Pandori. Matano la difende alla ‘Vita in Diretta’

Giorni difficili per l’influencer di Cremona. Intanto gli inquirenti indagano

(continua dopo la pubblicità)

Le vacanze di Natale e Capodanno più difficili di sempre per Chiara Ferragni ? Sì senza dubbioDopo lo scoppio del caso Balocco, infatti, l’influencer e imprenditrice cremonese è corsa ai ripari affidandosi al silenzio e a una task force di esperti nella gestione delle crisi aziendali (guarda). Ma la svolta arriva dalla Guardia di Finanza che sta raccogliendo gli atti sulle due operazioni pubblicitarie e di beneficienza (pandori e uova) su delega del procuratore aggiunto di Milano Eugenio Fusco, che indaga sul caso. Non si tratta ancora di una formale acquisizione di atti conseguente ad un provvedimento emesso dal pm (che potrebbe arrivare nei prossimi giorni), come racconta il Corriere della sera, ma solo di una raccolta di documentazione da fonti aperte, come è il provvedimento emesso il 14 dicembre scorso dall’Antitrust dopo gli esposti di Codacons e Assourt.

blank

Intanto, inevitabilmente, nelle trasmissioni pomeridiane di parla soprattutto del l’affaire pandori. La compagna del cremonese d’origini per parte del padre (regista e figlio del grande Ugo) Ricky Tognazzi, Simona Izzo alla ‘Vita in Diretta’ ha detto la sua sull’imprenditrice digitale ed è stata molto netta: “Attenuante perché ha donato un milione di euro? E allora? Per lei non sono niente! Lo dico perché li guadagna con una facilità assurda… Sono carriere fondate sul niente, fondate sull’apparenza… Bisogna essere molto belle, avere una madre molto mediatica. Perché la mamma delle Ferragni (Marina Di Guardo) è una stilista ad esempio. Lei è la donna che ha creato la fortuna di sua figlia. Sì è una scrittrice, ma anche stilista. Tanto è vero che la ragazza è cresciuta su internet, è sempre stata fotografata da quando era piccola”. A prendere le difese di Ferragni, puntualizzando i fatti, ci ha pensato il conduttore, Alberto Matano che ha fatto notare come ci sia una “grande capacità imprenditoriale” e, altro fatto innegabile, come lei abbia “percepito quello che sarebbe poi stato lo sviluppo dei social e dei media in generale.

blank

Non si tratta di una cosa così semplice”. Mentre il caso Ferragni-Balocco arriva anche in Procura a Prato, già… i salotti televisivi sussurrano.

Stefano Mauri

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie