MusicaNotizie flashSocial StarsocietàSpettacolo

Emma Marrone è Disco d’Oro con ‘Iniziamo dalla fine’, brano scritto con Simonetta e Antonacci

Il tour 'In Da Club' dell'artista salentina volge al termine, ma è tempo di preparare il Festival di Sanremo

(continua dopo la pubblicità)

Iniziamo dalla fine”, la prosecuzione del viaggio iniziato con “Mezzo mondo”, scritto dalla stessa Emma Marrone, con una delle coppie autorali del momento: Davide Simonetta e Paolo Antonacci, pezzo che spacca, fa cantare, ballare ed emozionare, meritatamente è ‘Disco d’Oro’ e racconta la storia di una ripartenza da una separazione, del voler partire proprio dalla fine per riscrivere un nuovo inizio, poichè il mondo a due della coppia ormai è solo un ricordo e la protagonista non lo tollera più, non vuole più piangere, mette da parte la malinconia anche se non dimentica il compagno che è scappato.

blank

Già “E non mi meriti no, che sparisci tre volte su quattro” canta Emma ribadendo “ti perdi la vita di nuovo, pensa quanto sei stupido” arrivando alla presa di consapevolezza che ormai è tutto finito e lei non sente più nulla: “Ci siamo fatti benissimo, poteva essere meglio. Comunque ho capito che quello che senti però non lo sento!”. Intanto, il nuovo album «Souvenir» dell’artista salentina va forte ed è il disco della sua svolta, cambiamento che lei descrive così: Non inseguo i cambiamenti, ma li studio. Ho preso del tempo per capire dove volevo arrivare: mi sono ascoltata, e ho ascoltato tanto. È un disco che, anche se di cambiamenti ne sottolinea tantissimi, dalla voce alla scrittura, rimane comunque familiare; la mia identità resta forte. Ho lavorato tanto su me stessa e il risultato è questo album, molto autobiografico e frutto di vita”.

blank

Così parlò Emma, in fase conclusiva col suo tour: intimo, inclusivo, travolgente… ‘In Da Club’ e già pronta con le prove del Festival di Sanremo 2024 che la vedrà protagonista all’Ariston.

Stefano Mauri

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie