MusicaNotizie flashSocial StarsocietàSpettacolo

Annalisa e Davide Simonetta e il loro 2023 bestiale in musica. Faranno il bis nel 2024?

La cantante ligure tornerà a Sanremo il prossimo febbraio. L'autore cremasco vorrebbe scrivere per Zucchero

(continua dopo la pubblicità)

Annalisa quindi sarà in gara tra i Big di ‘Sanremo 2024‘ in onda da martedì 6 a sabato 10 febbraio 2024. Intanto, intervistato da Spotifyitalia: piattaforma di musica digitale, Davide Simonetta da Bagnolo Cremasco, autore, produttore, arrangiatore e compositore, reduce da un 2023 bestiale, beh potrebbe vivere un 2024 ancora migliore, magari insieme proprio alla cantautrice ligure, dato che i due sono legati da un feeling artistico intenso e tutti i successi di Annalisa li ha scritti proprio Davide. Ecco comunque uno stralcio dell’intervista…

Che anno è stato quello che sta per concludersi?

Intenso e divertente. 

Le canzoni che ti porti dentro?

Due vite pezzo scritto con Davide Petrella storie di notti a scrivere cose varie. E Mon Amour con Paolo Antonacci, Zef e Annalisa. Ricordo che Antonacci, partendo da Bologna per raggiungermi a Bagnolo nel mio studio, mi disse al telefono che voleva scrivere storie di uno che bacia l’altro. E così è nato quel brano.

annalisa

 

Come inizia la genesi di una tua canzone? 

Bevendo un caffè col cantante che viene a trovarmi in totale zona di comfort.

Per chi vorresti scrivere nel 2024? 

Mah mi piacerebbe scrivere qualcosa per Zucchero, continuiamo a inseguirci, ma non ci prendiamo mai.

Che genere di canzoni andranno in futuro? 

La melodia e canzoni ben scritte non tramonteranno mai…

 

Stefano Mauri

 

 

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie