MusicaNotizie flashSocial StarsocietàSpettacolo

Ilary Blasi: “Lui era a conoscenza che io sapevo della sua relazione, ma voleva fare l’amore con me”

La showgirl, umiliata come donna ha detto la sua nel documentario ‘Unica’

(continua dopo la pubblicità)

Quindi il 24 novembre è uscito il documentario Netflix ‘Unica’ nel quale Ilary Blasi racconta la sua verità sulla fine della relazione con Francesco Totti.

Ilary ha raccontato come ha scoperto della relazione tra Totti e Noemi Bocchi. “Sapevo già tutto di loro, avevo le foto, ma sono stata ferma per non fare danni. Ho ingaggiato un investigatore di Milano. Una sera mi ha detto che avrebbe portato Isabel a cena in un ristorante, ma io sapevo che non ci sarebbe mai andato a quel ristorante”.

ilary blasi

L’investigatore racconta di aver fatto una foto di Totti a casa di Noemi Bocchi. “Ma l’investigatore si è fatto sgamare” ha detto la Blasi. “Lui sapeva che io ero a conoscenza della sua relazione. Eppure, la sera prima mi cercava sessualmente: io mi sono negata.

ilary blasi totti
Come sono lontani i tempi dell’amore tra Totti e Ilary Blasi


Il giorno dopo provava ancora ad arrampicarsi sugli specchi, così gli ho detto tutto. Lui mi risposto: ti rendi conto che hai fatto? Hai messo un investigatore… Poi, ha ammesso la relazione, ma ha detto che era una cosa leggera, non seria.

Con quel tradimento mi ha umiliata come donna e come madre. Dopo sono cominciate a uscire foto di Noemi insieme a lui. In questa vicenda la stampa se l’è presa con me: lui era il campione, io l’ex letterina. La cosa che mi ha fatto male è non essere stata capita. Non lo sapevo che lui era così. Facevamo sesso regolarmente, anche più di una coppia che sta insieme da 20 anni”.

Quindi cade la tesi di Francesco Totti secondo la quale, la sua ex moglie, spesso utilizzava la scusa della stanchezza o del mal di testa, per non fare l’amore con lui. Ah …  il documentario Netflix sulla conduttrice dice tante cose.Come risponderà Il Capitano giallorosso?

Stefano Mauri

(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie