Bar SportNotizie flashsocietà

Zlatan Ibrahimovic accorre in soccorso del suo Milan già in difficoltà. Merita un posto nel club

Asfaltato nel derby (5 a 1 per l'Inter) intanto, mister Stefano Pioli è già in discussione

Ibra accorre in soccorso della sua ex squadra, alle prese con il primo momento difficile della stagione. Già, rimasto in buoni rapporti coi compagni e con la squadra, Zlatan Ibrahimovic, ha fatto visita alla compagine rossonera: per la serie, Zlatan c’è. Ebbene, perché i dirigenti milanisti con portafoglio non lo nominano direttore tecnico o team manager?

Intanto, dopo la batosta subita sabato pomeriggio nel derby contro l’Inter, un secco 5-1 che ha di fatto ridimensionato le ambizioni del Milan, il Diavolo si appresta ad affrontare domani sera il Newcastle nella prima gara di Champions League a San Siro. Nella sua conferenza stampa di vigilia, il tecnico del Milan, Stefano Pioli, ha parlato anche del momento che sta attraversando rispondendo alla domanda sul fatto che possa essere il più difficile che ha trascorso da quanto siede sulla panchina del club rossonero: “Ho passato momenti belli, ma anche difficili. Sento il peso degli insuccessi nel derby e se potessi, cambierei questi risultati dando tutto quello che ho. So di allenare una squadra forte e so che avremo la capacità di reagire ad un derby così difficile.

Con i tifosi sono in debito, perché lo scorso anno quando abbiamo giocato veramente male ci hanno sempre sostenuto. E sono in debito perché sono l’allenatore che ha perso più derby in un anno ma faremo di tutto per rendere questa stagione positiva. Zlatan doveva venire prima del derby, ma ha avuto un impegno ed è venuto oggi. Sappiamo quando Ibra tenga a noi e quanto sia stato importante per il nostro percorso. La sua presenza è sempre positiva. Ha fatto piacere a me, alla dirigenza, ai compagni. Ci vedremo anche fuori a cena. Siamo “amici”, non sono più il suo allenatore”.

Stefano Mauri

Quando i lettori comprano attraverso i link Amazon ed altri link di affiliazione presenti sul sito - nei post in cui è presente un prodotto in vendita - Fronte del Blog potrebbe ricevere una commissione, senza però che il prezzo finale per chi acquista subisca alcuna variazione.

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie