Notizie flashSocial StarsocietàSpettacolo

Rocco Siffredi le canta a Fedez: ”Per andare da lui dovevo pagarmi hotel e aereo?”

Il cantante del divo del porno avevo detto:”Voleva gli sghei per venire a Muschio Selvaggio”

(continua dopo la pubblicità)
(continua dopo la pubblicità)

Quel monello di Fedez quindi ne ha fatta un’altra delle sue? Sembrerebbe di sì, dato che ha raccontato ai follower del proprio podcast Muschio Selvaggio i motivi per cui alcuni noti personaggi hanno declinato o rifiutato l’invito per partecipare alla trasmissione. E ne ha avute per tutti:Maria de Filippi, Valentino Rossi, Vasco Rossi, Rocco Siffredi e pure Ibrahimovic.

blank

Nel caso di Rocco Siffredi, il rapper originario dell’hinterland milanese ha specificato senza peli sulla lingua: “Voleva gli sghei e a Muschio di sghei non ne diamo”. Contattato al telefono in Ungheria per un commento circa l’eventuale querelle di un mancato cachet, il leggendario produttore e regista del cinema internazionale per adulti, ecco ha raccontato MOW quanto segue:

“Ha bisogno di farsi pubblicità. Lui, ovunque si trova, vuole l’ospitalità e ville da 100mila euro al mese… ma gratis. Lo so perché una era la villa di un mio amico. E gratis solo perché si chiama Fedez. Invece, se ti chiama lui, ti devi pagare anche l’aereo e l’hotel? Ma, qualche anno fa, lui non prendeva in giro i comunisti col Rolex”? Adesso invece è lui che fa la figura del sinistroide arricchito, che va a sbafo ovunque. Ma quando c’è da cacciare un euro…”.

Così replicò Rocco, uno dei migliori contributi pop dell’Italia all’estero.

Stefano Mauri

 

Quando i lettori comprano attraverso i link Amazon ed altri link di affiliazione presenti sul sito - nei post in cui è presente un prodotto in vendita - Fronte del Blog potrebbe ricevere una commissione, senza però che il prezzo finale per chi acquista subisca alcuna variazione.

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie